Blanda cura dei piedi casalinga

Nonostante il mio proverbiale odio per i piedi (altrui), la stagione mi fa presente che non posso esimermi dal curare almeno i miei. Qualche giorno fa è arrivato a casa l’ennesimo paio di Birkenstock Madrid (un tocco di stile che farebbe impallidire Kate Moss ma che i miei piedi e la mia schiena necessitano almeno tra le mura domestiche) e non ce la facevo più a guardare con orrore l’assenza di smalto sulle unghie. Per cui ho rinunciato a passare la mia pausa studio sul divano e mi sono messa all’opera. Non si tratta di una pedicure, perché sono francamente un’incapace, ma di un trattamento leggero che però aiuta prima di mettere lo smalto.

[nota per i feticisti: il presente articolo non prevede foto di piedi. Ci scusiamo per l’inconveniente.]

Scrub

I piedi sono la classica parte cui destinare gli scarti cosmetici che abbiamo in casa: creme al petrolio, lozioni senza piombo, campioncini diesel e altre cose che non vogliamo usare perché magari l’unica loro pecca è un odore non particolarmente accattivante. A casa avevo una crema  per il corpo (dall’inci fantasioso) regalatami da Sephora, a mia volta rifilata a mia sorella, e non avendo altro da sacrificare ho deciso di rubargliene un po’. L’ho mischiata a un po’ di zucchero e ci ho esfoliato i piedi. (Inutile dire che non lo farò mai più: l’odore di quella crema è pungente, come se una professoressa in pensione vi prendesse a sberle).

Idratazione

Ho sciacquato i piedi dalla pestilenziale lozione e ho preparato un pediluvio con bicarbonato e olio essenziale di limone, che aiuta a schiarire le unghie e a farci dimenticare del profumo della professoressa. In breve il vostro bidet (lo so che fate il pediluvio nel bidet, nessuno crede all’opzione bacinella) odorerà di ghiacciolo, o di caramella a forma di spicchio di limone, o che so io.

(Mentre il bidet si riempiva ho tolto i residui di smalto trasparente dalle unghie con un acetone Essence con tasso di tossicità del 110%).

Dopo qualche minuto di infusione limonosa ho mischiato nel palmo della mano abbondante olio di mandorle con una goccia del solito o.e. al limone, e l’ho passato sui piedi ancora bagnati.

Ho tamponato con un asciugamano e col bastoncino di legno da manicure ho aggiustato qua e là le unghie, ma in realtà mi sono fermata subito perché la pedicure professionale che avevo fatto un mesetto e mezzo fa ancora dava i suoi frutti e non volevo combinare danni.

E infine lo smalto

Sulle unghie asciutte ho messo la base di Essence “Better than gel”, presa per sbaglio un giorno in cui cercavo l’omonimo top coat. Si asciuga in un attimo, per cui ve la consiglio vivamente: impedirà allo smalto colorato di macchiarvi.

Come smalto ho optato per un bel colore da mamma anni 80, un OPI cui manca l’etichetta col nome (la parte migliore, forse), ma che potrebbe essere un fantomatico numero 28.

Il top coat non è essenziale, visto che di norma non lavo i piatti con i piedi, ma visto che ce l’ho non guasta: è il Kiko “Gel look”, un po’ troppo pastoso ormai (è aperto da qualche mese), ma che assicura lunga durata.

7 Comments
  • lidalgirl
    Posted at 14:36h, 06 giugno Rispondi

    Come ho fatto senza il tuo blog? Iscritta subitaneamente.

    La bacinella è un mito che bisogna combattere, abbiamo i bidet e non abbiamo paura di usarli… XD

    • gliuppina
      Posted at 23:39h, 06 giugno Rispondi

      Ma grazie! ho ricambiato subito l’iscrizione perché noto che siamo sulla stessa scia di nerdismo cosmetico, mi fa molto piacere sapere di non essere sola in questo strano mondo ^_^

      • lidalgirl
        Posted at 02:16h, 07 giugno Rispondi

        Grazie a te allora! 🙂
        Fra l’altro siamo pure colleghe, studio anch’io comunicazione.

  • scheggina
    Posted at 13:05h, 19 giugno Rispondi

    io ho appena comprato un paio di MAYARI e le sfoggio in ufficio. Sembro in spiaggia. ma chi se ne frega?

    • gliuppina
      Posted at 19:11h, 19 giugno Rispondi

      Le Birkenstock ci danno solo benessere eterno. Sticavoli! oggi ho voluto fare la fescion coi miei sandali rasoterra e ho i piedi distrutti. Piango.

  • lidalgirl
    Posted at 23:42h, 25 giugno Rispondi
  • Las Vegas Kenmore Repair
    Posted at 17:18h, 08 agosto Rispondi

    At this time it appears lkke Expression Engin is the preferred blogging platform out there right now.
    (from what I’ve read) Is that what you are using on your blog?

Post A Comment