Bioderma: Acqua Micellare [mumble]

Questo è uno di quegli errori che non ripeterei mai più: comprare uno struccante sulla scia di una moda lanciata su youtube (benché poi il prodotto fosse usato e conosciuto in tutto il mondo cosmetico da anni). Sono andata in farmacia belando, e ho comprato un boccione da mezzo litro di Acqua Micellare Bioderma (tappo rosa, pelli sensibili). Mezzo litro. Io, che ho occhi così sensibili che bruciano solo al pensiero di uno struccante non oleoso.

A dire il vero un’altra acqua micellare, all’epoca (stiamo parlando di maggio, più o meno) l’avevo già provata: quella Collistar (altra marca che mi fa rabbrividire non poco). Ma io no, beee, beeee, volevo provare anche la Bioderma.

In quei mesi usavo moltissimo le lentine: il risultato è che sugli occhi la Bioderma era inutilizzabile, e anche la Collistar mi aveva dato qualche problema (questo, devo dire, è stato il karma che mi ha aperto gli occhi sulla mia natura ovina.)

Dato che  sugli occhi aveva la stessa efficacia di una pietra pomice, non riuscivo a capire se funzionasse o meno: smisi subito di usarla e ne limitai l’utilizzo al solo viso (lì nessun problema, anzi: apprezzavo e apprezzo tutt’ora la consistenza simile all’acqua, essendo una grande detrattrice del latte detergente e di tutto ciò che mi lascia appiccicose le guance, quindi anche i baci delle prozie col rossetto).

Solo recentemente, con un utilizzo minore di lenti a contatto, i miei occhi si sono dati una calmata e ho potuto usare la Bioderma con tranquillità.
Epic Fail.
Diciamo solo che va bene quando mettete correttore, poco ombretto (magari chiaro), e un filo di mascara. La matita waterproof rimane regolarmente incastonata tra le ciglia inferiori, per cui adesso utilizzo esclusivamente un bifasico naturale homemade o Non Ti Scordar Di Me di Lush.

Riassumendo

PRO/WIN: Per il viso mi piace, non appiccica, strucca decentemente (ma io comunque dopo mi lavo sempre con un detergente). Per gli occhi è ok se avete un trucco super leggero.

CONTRO/FAIL: Non strucca con facilità prodotti waterproof, dovete strofinare a lungo e se avete occhi sensibili o sensibilizzati potrebbe darvi (molto) fastidio.

Torno al mio gregge, beeee e grazie per i like alla pagina fb, spero non vi siano stati estorti con la forza.

10 Comments
  • lidalgirl
    Posted at 13:34h, 18 ottobre Rispondi

    a me l’acqua micellare brucia pure la faccia, fai te… poteva andarti peggio XD

    • gliuppina
      Posted at 13:38h, 18 ottobre Rispondi

      infatti! e ammetto di non aver raccontato tutto per non tediare troppo eventuali lettori. L’ho comprata DUE volte, perché il boccione gigante non potevo portarlo a Milano. Sempre a scatola chiusa. Questo succede quando si hanno le falene al posto del cervello!

      • lidalgirl
        Posted at 01:18h, 19 ottobre Rispondi

        No vabeh, io non fossi che quella di Sephora m’è bastata l’avrei anche provata… il tonico di Coop per esempio è praticamente un’acqua micellare (l’ho usata sulle labbra, strucca benissimo)!

  • blanche90
    Posted at 00:13h, 19 ottobre Rispondi

    Sono capitata qua attratta dal nome del blog (come una pecora alla vista di pascolo verdeggiante..Bee!) e mi è bastato leggere questo post per innamorarmi.
    Ora pare che tutti vadan dietro all’acqua miscellare di Sephora, e la pecora che è in me vorrebbe provarla…Resistere è la parola d’ordine!

    • gliuppina
      Posted at 12:33h, 20 ottobre Rispondi

      Oh, ma grazie! Ti dirò, a me quella di Sephora l’hanno data in un campioncino da 50 ml dopo un acquisto in negozio, ma non ho avuto il coraggio di provarla. I prodotti a marchio Sephora mi fanno paura, non scherzo. L’ho data a una mia amica che voleva provarla in viaggio e mi ha detto che si è ricoperta di brufoletti sottopelle, disastro!
      Anche il bifasico Sephora a suo tempo mi ha dato problemi, io non so come progettano le formulazioni dei prodotti, ma potrebbero darsi una calmata!

      @Lidalgirl non mi stupisco a questo punto che ti avesse bruciato il viso! ti direi di provare la bioderma ma sticavoli, quella fatta in casa è ancora meglio (aspetto di smaltire il boccione e la farò).

  • gliuppina
    Posted at 12:34h, 20 ottobre Rispondi

    Ah per quanto riguarda il tonico Coop, ne avevo sentito parlare come acqua micellare! magari un giorno proverò anche quello, sembra ottimo.

  • [Random] Win & Fail 2012 « Vanity Nerd
    Posted at 16:59h, 21 gennaio Rispondi

    […] vero, si tratta di un prodotto discusso anche da me medesima (qui), ma ha cambiato molto il mio struccaggio serale. Dovete infatti sapere che ci sono poche cose in […]

  • [yawn!] Skincare Routine: aggiornamento semi-primaverile | Vanity Nerd
    Posted at 20:48h, 09 maggio Rispondi

    […] micellare home made, che però – detto francamente – è molto meno efficace della Bioderma (che prima o poi ricomprerò). L’ho fatta con una goccia di shampoo biologico, una di gel di […]

  • Prodotti Finiti dell’ultimo periodo | Vanity Nerd
    Posted at 17:19h, 09 ottobre Rispondi

    […] sempre, non mi piace né l’idea del non-risciacquo né la sensazione che mi lascia. [qui un post poco […]

  • Skincare: Struccanti del periodo (Akamuti, Lush, ViviVerde Coop, Bioderma) | Vanity Nerd
    Posted at 13:52h, 13 febbraio Rispondi

    […] della mia pelle lasciarla in preda ai tensioattivi (e perché sono pazza, sì). I primi tempi mi aveva deluso, oggi non posso farne a meno. La ricompro di continuo con somma soddisfazione (ma devo dire che pur […]

Post A Comment