Khadi – Olio per capelli all’Amla

Circa un mesetto fa ho fatto il mio secondo ordine su Ecco-Verde. Avevo lo sconto per il compleanno e non potevo non rendere onore alla divinità del marketing che dispensa sconti e bonus a tutti noi con somma generosità.

Ero un po’ indecisa su cosa prendere, e alla fine il prodotto che più mi aveva incuriosito per le recensioni entusiastiche era stato l’olio per capelli all’Amla di Khadi (ovviamente un prodotto naturale, ecobio, certificato BDIH).
Avevo sentito parlare dell’amla in polvere da Carlitadolce, ma l’idea di reperirla e di fare gli impacchi in stile henné non mi andava affatto. L’olio invece sembrava la pappapronta che poteva fare per me, così è finito nel mio carrello insieme a qualche altra cosa.

L’ho provato subito appena arrivato, tenendolo su circa sei ore (ero in una fase di abbrutimento casalingo, si può tenere anche meno); la cosa meravigliosa di quest’olio è che – dice la confezione – si può applicare sia sui capelli asciutti sia su quelli bagnati. Alleluja! Ciò vuol dire poterlo tenere anche tutta la notte senza morire di cervicale o raffreddore.

Ma dicevo, dopo sei ore ho lavato i capelli. Già sotto l’acqua li sentivo morbidi, così dopo averli pettinati ho capito che non ci sarebbe stato bisogno di balsamo (cosa che nella mia vita non è mai accaduta, vista la difficoltà con cui districo le mie chiome leonine).

Olio all'amla Khadi

Perdonate la foto pessima, non ci avevo proprio voja.

Gridando al miracolo ho asciugato i capelli e ho capito che senza l’olio all’Amla non potrò più vivere. Capelli morbidissimi, lisci con minor sforzo, e non solo: l’olio riesce a guarire il mio cuoio capelluto. Ultimamente infatti mi sono resa conto che alcuni sciampi finiscono per irritarmi la cute, costringendomi a grattarmi con veemenza  (cosa che mi capita di fare anche per il nervosismo, va detto: in questo mese ho sperimentato livelli indegni di questa orrida pratica).

La cosa meravigliosa è stata appurare che nemmeno per lo sciampo successivo avrei avuto bisogno del balsamo: i capelli erano ancora stra-morbidi. Una sensazione che nemmeno i siliconi, vi giuro.

Quest’olio di Khadi contiene diversi oli e molti estratti, come si può vedere dall’inci che trovate qui. Ha un odore particolare, non paradisiaco, ma niente che non si possa sopportare – anzi. A differenza di quello Dabur venduto su Spices of India non contiene paraffina liquida (e ci mancherebbe, aggiungerei).

Stando alla descrizione del sito sembrerebbe il rimedio a qualsiasi guaio capillifero, dalla forfora (posso però confermare, eh), alla poca pigmentazione  passando per la caduta libera. Io posso dire che sui miei capelli mossi e crespi ha un effetto meraviglioso. Lo stesso vale per il cuoio capelluto: basta massaggiarlo per bene per far passare fastidi, pruriti, infiammazioni e grattacapi (soprattutto quelli).

Spero di non fare promesse da marinajo e di scrivere un post sulla mia historia tricotica (sì vabbe’, robe sulla cura dei miei capelli), non mancherebbe nemmeno la vis polemica contro chi spera di avere capelli lucenti e sani con roba da supermercato ebbasta. Ve ne potrebber fregare qualcosa? Let me know. 

Intanto così, se vi capita, date una chance a questo prodotto: non ho mai visto una roba funzionante, naturale e ben fatta che richieda così poco impegno. Anche il prezzo non è folle: 13, 99 euro per una boccetta da 200 ml (io l’ho usato già almeno quattro volte e sembra intonsa).

Come sempre, se lo provate o se l’avete già provato fatemi sapere, gracias!

72 Comments
  • c.
    Posted at 21:17h, 24 marzo Rispondi

    mooolto interessante.. cercherò di procurarmelo 😀

    • gliuppina
      Posted at 21:37h, 24 marzo Rispondi

      Ecco-verde lo consiglio caldamente, non so se l’hai mai provato, ma è davvero un ottimo negozio!

      • c.
        Posted at 21:52h, 24 marzo Rispondi

        ne ho sentito parlare spesso, ma non l’ho mai provato… ora ho una buona ragione! 😀

  • Chiara
    Posted at 21:30h, 24 marzo Rispondi

    Io anche mi gratto la testa in periodi in cui sono nevrotica (spesso).
    Ho appena finito l’olio di cocco e sto finendo quello di katité.. Domani lo ordino!

    • gliuppina
      Posted at 21:36h, 24 marzo Rispondi

      spero ti troverai bene 🙂 questa storia di grattarsi la testa è davvero una mezza tortura, l’ennesima nevrosi per me!(mi mangio le unghie, aiuto!)

  • stella
    Posted at 21:44h, 24 marzo Rispondi

    Mi incuriosisce molto quest’olio soprattutto perché anche io ho i capelli crespi e non esiste shampoo senza balsamo o maschera…potrebbe essere davvero un ottimo investimento! Ma i capelli restano puliti sempre per lo stesso tempo o si ingrassano? [nel mio problema più che ingrassarsi il problema è la non-forma che mi porta a lavarli]
    Grazie, ciao e alla prossima!

    • gliuppina
      Posted at 21:47h, 24 marzo Rispondi

      Ho dimenticato di scriverlo (che genio), ma nel mio caso mi sembra che rimangano puliti più a lungo. Lavandoli – io uso uno sciampo ecobio – l’olio va via completamente e non li appesantisce, anzi rimangono leggeri e morbidi 🙂
      Spero non sia così solo coi miei capelli, se lo provi fammelo sapere! ciao!

      • stella
        Posted at 10:35h, 25 marzo Rispondi

        Sicuramente appena finirò almeno uno degli olii che sto usando lo comprerò e ti farò sapere! Grazie 🙂

  • Raffaella
    Posted at 21:50h, 24 marzo Rispondi

    Lo vorrei sempre provare ma mi ferma il fatto che tutti dicano che scurisca i capelli 🙁 sob!

    • gliuppina
      Posted at 23:56h, 24 marzo Rispondi

      sul sito c’è scritto che questo non scurisce i capelli (in effetti non è puro) 🙂

  • francimakeup
    Posted at 22:12h, 24 marzo Rispondi

    Non l’ ho mai provato ma mi hai davvero fatto venire la curiosità dovrò provarlo

  • The Sound of Beauty
    Posted at 23:35h, 24 marzo Rispondi

    ok lo desidero. Tanto.
    E sì mi piacerebbe tanto un tuo post sulla cura dei capelli. Soprattutto perchè sto affrontando in questo periodo l’insidioso passaggio da siliconi a eccccccccccccobio ed ecco.. ho bisogno di sapere che qualcuno dopo un pò vede la luce perchè sento che tra breve potrei già arrendermi ç__ç

    • gliuppina
      Posted at 23:57h, 24 marzo Rispondi

      Questo potrebbe essere un buon acceleratore verso la luce! 😀 o almeno spero… il percorso fuori dai siliconi è duro, ma si può affrontare con un po’ di impegno, confido in te e nelle tue chiome splendide!

  • Alis
    Posted at 00:59h, 25 marzo Rispondi

    Io ho provato giusto ieri l’olio di cocco puro! Ho sempre fatto un impacco sui capelli anche se non l’ho potuto tenere più di 40 minuti causa mancanza di tempo (rimedierò prossimamente…).
    Direi che mi piace assai 🙂 L’unica noia è che va sciolto un pochino perchè è solido… però anche con lui confermo morbidezza e poco o niente balsamo. Purtroppo ho letto che vanno bagnati prima… unico neo.

    Però lo uso solo sulle lunghezze, in quanto ho paura che mi ingrassi troppo la cute (anche se ho già provato e con soli 40 minuti sembrerebbe di no…)

    • gliuppina
      Posted at 14:44h, 25 marzo Rispondi

      Eh per ora che fa freddo è solido, sì, io l’ho travasato in un vasetto col coperchio per prenderlo più facilmente 😀 l’effetto è diverso, ma sempre molto gradevole: a me li lascia molto morbidi e li protegge dalla piastra, phon eccetera. Però come dici va messo sui capelli bagnati e questo ultimamente mi ha frenato un poco, per cui lo uso di più in estate, ma rimane un ottimo prodotto che non dovrebbe mai mancare per la cura dei capelli <3
      io avendo i capelli normali e la cute non grassa non so bene se appesantisca troppo, però già per le lunghezze è un toccasana : )

      • ste pi
        Posted at 11:48h, 24 ottobre Rispondi

        confermo che sulla cute grassa non appesantisce, anzi!! lascia i capelli puliti e morbidi per un’infinità di giorni!! *_* l’ho preso dopo aver letto questo post.. e non posso che ringraziarti!! un mai piu’ senza!!

  • Sara
    Posted at 01:16h, 25 marzo Rispondi

    Bene lo proverò assolutamente dato che ho ho capelli distrutti (e quando dico distrutti intendo punte divise in 10 parti) dalla piastra ossessivo compulsiva. Se funziona te ne regalo una fornitura a vita 🙂

    • gliuppina
      Posted at 14:46h, 25 marzo Rispondi

      Aahhaha oddio spero vivamente che funzioni 😀 per problemi di secchezza e per proteggere le punte ti consiglio anche (e forse di più) l’olio di cocco, ma è un po’ meno pratico perché richiede capelli umidi – non se se l’hai mai provato. Anche io mi piastro spesso e ho notato miglioramenti anche solo con l’olio di cocco <3

      • Sara
        Posted at 20:12h, 25 marzo Rispondi

        olio di cocco! perchè nessuno me ne ha mai parlato prima?!? Li proverò entrambi e ti saprò dire! Grazie ancoa!

  • The Fashion Cat
    Posted at 08:35h, 25 marzo Rispondi

    wow!! se non fosse che ho appena cominciato una mega confezione di olio di semi di lino ci farei un pensierino.. magari quando finirà *.*

    • gliuppina
      Posted at 14:47h, 25 marzo Rispondi

      Io l’olio di semi di lino – non so perché – non l’amo tantissimo, lo uso di più in estate al mare o insieme ad altri oli per fare un mega-impacco. Non mi dà morbidezza anche se sicuramente protegge molto i capelli anche lui! Tu come ti trovi?

  • Maria Anna N.
    Posted at 11:41h, 25 marzo Rispondi

    Anche io amo quest’olio! Lo uso 2 volte la settimana come impacco pre-shampo che tengo su tutta la notte e ho capelli e cute davvero come non li ho mai avuti cioè morbidi, lucidi e forti. Poi ne basta pochissimo non so se hai notato. Si deve provare anche lo shampoo all’Amla secondo me, e gli altri prodotti perchè la materia prima è di prima qualità, proprio come i prodotti Akamuti, non so se li hai mai provati. Baci!

    • gliuppina
      Posted at 14:49h, 25 marzo Rispondi

      Oh, evviva! sono contenta di sentire un parere (positivo!) di chi l’abbia già usato.
      È verissimo, ne bastano poche gocce e se ne spreca davvero poco, depone ancor di più a suo favore.
      I prodotti Akamuti li ho sentiti nominare e ne ho letto qualche recensione, vorrei provarli quando terminerò tutte le cose aperte che ho per casa : )

  • Ilaria80
    Posted at 15:24h, 25 marzo Rispondi

    Molto interessante: io ho problemi di dermatite e forfora. la prima me l’ha risolta lo shampoo extravergine della saponaria, la seconda ancora nulla: ho provato la lozione al rosmarino della weleda ma me li sporca un sacco…

    • gliuppina
      Posted at 17:04h, 25 marzo Rispondi

      La Saponaria mi attira tantissimo, devo vedere qualcosa anche per me :> questo olio potrebbe dare buoni risultati, se non altro nutre molto i capelli! Quello Weleda volevo provarlo ma ormai credo che passerò!

  • lidalgirl
    Posted at 16:35h, 25 marzo Rispondi

    appena smette di far freddo mi rimetto sotto con l’henné e magari provo anche quest’olio che mi incuriosisce parecchio da diverso tempo. se funziona così bene direi che merita. (:

    • gliuppina
      Posted at 17:05h, 25 marzo Rispondi

      Sì! poi l’accoppiata con l’henné li rende indistruttibbbboli.

  • Blanche
    Posted at 18:45h, 25 marzo Rispondi

    Mi sei mancata.
    Fine delle sdolcinatezze e inizio del commento serio:
    ho appena letto un altro post relativo a un prodotto di Eccoverde, mi sa proprio che è un segno del destino che debba fare un ordine da lì. E d’altronde, chi sono io per andare contro al destino e attirarmi le sue ire? Non sia mai!
    Diciamo che se già mi avevi fatto barcollare a metà del post, sul “non ho mai visto una roba funzionante, naturale e ben fatta che richieda così poco impegno” ho capitolato inesorabilmente. E’ il sogno di tutti noi schiavi dei siliconi che vorremmo passare al naturale ma non c’abbiamo voglia nemmeno di mescolare due olii. Thank you 😀

    P.s. la historia tricotica sarebbe molo gradita, ma solo se condita di scabrosi (?) dettagli personali

    • gliuppina
      Posted at 18:51h, 25 marzo Rispondi

      Ahahaha, infarcirò il post sui capelli con piccanti dettagli, te lo prometto! 😀

      Spero proprio che quest’olio renda felici anche chi ancora non è uscito dal tunnel siliconico, in caso contrario mi prenderò tutte le responsabilità e chiederò venia in ginocchio! <3

  • dramanmakeup
    Posted at 20:55h, 25 marzo Rispondi

    Mi sento una persona orribile per aver usato da anni quello della Dabur.
    In mia discolpa non ho mai guardato l’inci e gira nella parte indiana della famiglia da secoli praticamente, davo per scontato che fosse un buon prodotto e non pensavo ci fosse la paraffina. Vado a cospargermi il capo di cenere.

    • gliuppina
      Posted at 01:09h, 26 marzo Rispondi

      oh ma nooo! Ho visto che ce ne sono tipi diversi, non è detto che il tuo fosse quello paraffinoso e comunque nessuno muore di paraffina, su ; ) certo, senza è meglio! è bello sapere anzi che sia usato davvero dalle donne indiane <3 tanti cuori <3

  • LeBeatrici
    Posted at 20:58h, 25 marzo Rispondi

    ultimamente sono alla ricerca di prodotti per capelli…sono stanca di averli sempre in disordine, ma altrettanto stufa di doverli sempre piastrare.
    ho trovato l’allelujia con la maschera Belli Capelli di Lush..non so se l’hai mai provata, ma è davvero un toccasana!

    Dopo queste recensione mi hai fatto venir voglia di provare qualcosa da questo sito, che digiamolo, ho adocchiato da tempo.
    un abbracciooooooo

    • gliuppina
      Posted at 01:11h, 26 marzo Rispondi

      Belli capelli mi manca, ho così tanti oli a casa che ultimamente mi sono sempre fatta gli impacchi da me, ma sembra un buon prodotto! 🙂
      Ecco-Verde ha davvero un bel po’ di cose carine,vale la pena dargli una chance 😀

  • tizy1289
    Posted at 20:38h, 26 marzo Rispondi

    Mi piacerebbe tanto provarlo, ma temo i miei capelli grassi. Le poche volte in cui ho usato un olio per capelli ho dovuto sciacquarmeli 4-5 volte di fila, e già la sera erano di nuovo unti e bisunti. Paura!!! ç__ç
    Però posso ammirare il gatto! Gli/le fai una coccolina da parte mia?

    • ste pi
      Posted at 11:52h, 24 ottobre Rispondi

      nuuu quest’olio è un mondo a parte, fidati!! ho la cute grassa anch’io!! l’ho massaggiato su cute e lunghezze, tenuto in posa minimo un’ora… risultato super!! capelli puliti e morbidosi per 4 giorni!!!

  • darknessm
    Posted at 08:58h, 28 marzo Rispondi

    Anche io soffro di pruriti e forfora quando sono particolarmente stressata e questo prodotto sembra interessante** Ho comprato l’olio Vatika (olio di cocco con dentro amla, limone e altre cosine) da usare per questo scopo ma penso che fino a maggio non dovrò utilizzarlo ancora (fortunatamente direi XD), spero mi darà le stesse soddisfzioni che questo ha dato a te!

  • Insane Bazar
    Posted at 21:52h, 01 aprile Rispondi

    Sai che ho appena finito il mio balsamo?? ero giusto alla ricerca di un prodotto che ammorbidisse e togliesse il prurito e il rossore.. lo proverò di sicuro! se funziona anche sul crespo lo consiglio a Morgana!
    Ottimo post, davvero utile 😉

    Miss Piggy di insanebazar.com

  • Giulia
    Posted at 12:55h, 03 aprile Rispondi

    Ho fatto un paio d’anni fa il passaggio all’ecobbbio per i capelli, e pensavo (e dico pensavo) di aver trovato il mio holy grail con lo shampoo di Lavera alle rose e il balsamo dispensatore di miracoli della Bioffy.

    Poi, un bel giorno, ho letto in giro dell’olio di amla.
    E tu, con questa amorevole recensione, non hai fatto altro che farmelo bramare ancora di più, oltre all’avermi causato una sentitissima bavina copiosa alla bocca.

  • MakeMeUp (@TheMorgana1985)
    Posted at 13:43h, 06 aprile Rispondi

    Mah…andrà bene anche se ho i capelli corti corti per fare un impacchino pre shampoo? Ho sempre il timore che coi capelli così corti gli impacchi non vadano fatti perchè è quasi sicuro che il prodotto vada sul cuoio capelluto. C’è un tag per te sul mio blog http://makemeupblog.altervista.org/blog/2013/04/tag-liebster-award.html

    • gliuppina
      Posted at 22:17h, 06 aprile Rispondi

      Io lo adoro proprio per la sua azione sul cuoio capelluto, se ti serve te lo consiglio! 🙂 grazie per il tag!

  • Mara
    Posted at 19:19h, 07 aprile Rispondi

    Ciao!!! Ti ho citata in un TAG che ho appena postato sul mio blog! Se ti va, partecipa anche tu! 😉 Un bacione!!

    http://thesweetbeauty.blogspot.com

  • Daniela@S&R
    Posted at 20:01h, 07 aprile Rispondi

    anch’io voglio l’olio maggggico *_*

  • Misato-san
    Posted at 02:48h, 08 aprile Rispondi

    mi unisco al coro… potrei volerlo se non scurisce i capelli, io l’amla vorrei provarla da secoli (ho svariati problemi di caduta, soprattutto) e quella è una cosa che mi fa paura ecco (tanto più che vengo da una fresca esperienza di henné per recuperare/rafforzare i miei riflessi rossi, sicché… XDDDD).
    Devo vedere come ci si è trovata la gente coi capelli grassi mi sa!
    Gli oli mi fanno paura perché temo di peggiorare la situazione…

    • gliuppina
      Posted at 12:31h, 08 aprile Rispondi

      Capisco tutti i timori… sullo scurimento non riesco a dare risposte certe perché da un lato potrei attribuire un minimo di potere scurente all’olio visto che non ho più il rosso di prima (sempre dato dall’henné), ma dall’altra parte questa cosa potrebbe essere dovuta alla definitiva scomparsa dai miei capelli delle tracce di tinta Garnier che avevo fatto tempo fa. Quindi sarebbe da provare incrociando le dita e non voglio farti rischiare! L’olio per il resto sembra abbastanza leggero, ma sì, anche qui ci sarebbe bisogno di una esperienza diretta per evitare guai.

    • Corina
      Posted at 22:34h, 13 giugno Rispondi

      ciao! anch’io ho i capelli grassi. e siccome già lavavo ogni 2 giorni ho deciso di cambiare qualcosa. cadevano, addirittura una parrucchiera mi disse che ho inizio di calvizia. quindi ho fatto una svolta della mia cura dei capelli. sempre prima dello shampoo faccio un impacco almeno un ora con dei oli. faccio un misto: olio di cocco, oleolito peperoncino fatto da me in casa per la ricrescita, e oli essenziali qualche goccia: menta, limone rosmarino. adesso vorrei provare lo stesso mio impacco ma con polvere di amla che ho già in casa e non so cosa farne :). li trovo molto più disciplinati di prima e più fitti. faccio 2 shampoo per togliere l’olio e non ho bisogno di balsamo o altro. prova. tanto e tutto naturale. spero che amla in polvere non scurisce… visto che sono bionda.
      p.s. ho comprato anch’io l’olio di amba ma ho trovato solo quello marca Dabur che contiene la paraffina liquida quindi penso di usarlo per i mobili in legno.

      • gliuppina
        Posted at 23:35h, 13 giugno Rispondi

        ciao! 🙂 gli impacchi di oli li facevo spesso un annetto fa, quest’anno causa mancanza di tempo ho usato di più questo all’amla, ma mi hai fatto venir voglia di riprovare l’olio di cocco con gli oli essenziali <3
        Il Dabur per i mobili sarà ottimo!

  • [yawn!] Acquisti post «fioretto» | Vanity Nerd
    Posted at 18:28h, 08 aprile Rispondi

    […] portento. Il colore però non è più intenso come una volta e devo capire se c’entra l’olio all’Amla o la scomparsa definitiva della vecchia tinta di Garnier fatta ormai un secolo e mezzo fa. […]

  • scheggina
    Posted at 18:27h, 19 aprile Rispondi

    l’ho comprato anche io seguendo il tuo consiglio. Ora lo provo!

    • gliuppina
      Posted at 12:38h, 22 aprile Rispondi

      uh, fammi sapere come va! spero bene ^_^

  • [Win] – L’Oreal Lo Sfumato (interazione con l’henné e altra roba) | Vanity Nerd
    Posted at 23:04h, 19 giugno Rispondi

    […] Dovendo terminare ancora la sempiterna Crema Rigenerante per capelli Mil Mil ho usato questa come base, nonostante contenga la temibile PARAFFINA LIQUIDA. Tananana-tanataaaaah! Per arricchire il tutto ho aggiunto alla crema Mil Mil un po’ di olio di cocco, un po’ di olio di mandorle e il mio amato olio all’amla Khadi. […]

  • [Capelli!] – I prodotti SVOLTA | Vanity Nerd
    Posted at 11:26h, 24 luglio Rispondi

    […] Qui ho scritto il mio post di puro amore per l’olio all’amla. In due parole, ha sulla mia intera testa un effetto mai provato prima con nessun prodotto. Cura la cute dai rossori e/o dai pruriti, ammorbidisce i capelli in maniera quasi surreale, lasciandoli leggeri e setosi. In più lo si può applicare sui capelli asciutti senza il rischio di seccarli. Devo dire altro? […]

  • lili
    Posted at 13:36h, 26 settembre Rispondi

    Dove poso trovare olio D’Amla???

    • gliuppina
      Posted at 20:52h, 26 settembre Rispondi

      io l’ho preso sul sito ecco-verde.it, ma si trova anche in alcune bioprofumerie

      • lili
        Posted at 13:53h, 27 settembre Rispondi

        Grazie mile…

  • Top 2013: Make-up & more | Vanity Nerd
    Posted at 21:02h, 15 gennaio Rispondi

    […] Khadi –  Olio all’Amla (è rimasto a Milano, sigh, e non compare in […]

  • silvia
    Posted at 12:45h, 14 marzo Rispondi

    il tuo post mi ha convito ad acquistarlo…eeee….mai acquisto è stato più azzeccato! io lo faccio solitamente la domenica (unico giorno libero) e lo tengo su fino a sera..la coinqui si lamenta dell’odore nefasto che emana (soprattutto quando in contemporanea faccio una maschera viso sempre di khadi che effettivamente puzza :)) ma amen…il risultato vale qualche insulto…capelli super morbidi e lucenti…sulle mi chiome piatte ha anche un ottimo effetto volumizzante e devo aggiungere che ultimamente perdo anche meno capelli….lo sto testando da qualche mese ormai e sempre inesauribile!!! ottimo prodotto!

    • gliuppina
      Posted at 12:56h, 14 marzo Rispondi

      Sono contentissima! Anche io non posso farne a meno, appena ho un po’ di tempo prima dello shampoo me lo schiaffo in testa 🙂
      <3

  • Simona
    Posted at 15:42h, 14 marzo Rispondi

    Ciao! Mi imbatto piacevolmente in questa interessante discussione e vi parlo un po’ della mia esperienza con l’Alma. Io ho i capelli lunghi, neri, fini e lisci perfettissimi, quindi mai usato piastra. Ho sempre avuto una chioma setosa e invidiata però da diverso tempo notavo che i miei capelli erano diventati grassi alla radice e secchi alle punte, dovevo lavarli tutti i giorni e cmq non miglioravano. Ho capito che questi erano i chiari sintomi dell’uso dei dannati siliconi! Quindi un giorno ho deciso di convertirmi all’ecobio, sia per la cura del corpo che dei capelli. Nello specifico l’olio di Amla io lo definisco l’olio dei miracoli. Non abbiate timore di usarlo sui capelli grassi perchè ve li “guarisce” e non li unge affatto, anzi, dopo vari usi vi fa rinascere i capelli e il cuoi capelluto (massagiate proprio il cuoio capelluto delicatamente senza paura). I capelli sono morbidi, setosi, corposissimi (proprio come quelli delle donne indiane) e durano diversi giorni senza doverli lavare! Insomma io non ne potrei più fare a meno, alterno questo impacco pre shampoo con il lavaggio con ghassoul, che vi devo dire…è fantastico!

    • gliuppina
      Posted at 15:52h, 14 marzo Rispondi

      Che bellissimo commento : ) grazie Simona!
      Condivido tutto quello che dici 🙂

      • Simona
        Posted at 16:02h, 14 marzo Rispondi

        grazie a te cara 🙂

  • Barbara
    Posted at 19:16h, 16 marzo Rispondi

    Bene, io mi acciungo a fare un bel impacco domenicale :):)

  • Barbara
    Posted at 19:16h, 16 marzo Rispondi

    Accingo scusatemi 🙂

  • Chiara Daneluzzi
    Posted at 10:04h, 19 agosto Rispondi

    ma domanda: che capelli hai tu? intendo, grassi, secchi? e il cuoio capelluto? perchè io l’olio all’amla ce l’ho – ed anche quello rivitalizzante, sempre Khadi – ma non mi trovo bene. Io ho capelli secchi e fini, e per ora l’ho usato sempre a capello inumidito, come sarebbe preferibile….ma forse sbaglio?…Un caro saluto, Chiara

    • gliuppina
      Posted at 10:53h, 19 agosto Rispondi

      Ciao Chiara! Ho i capelli normali con tendenza alla secchezza, quando ho scritto questo post però erano molto in salute e avevano bisogno di meno cure.
      In che senso non ti trovi bene? Non ha alcun effetto o li ingrassa troppo?
      purtroppo questi prodotti hanno una resa molto soggettiva, anche una mia amica cui l’ho consigliato non si trova poi così bene (non nota grandi differenze). Fammi sapere! un bacio

  • giulia
    Posted at 19:50h, 07 novembre Rispondi

    ciao! dopo aver letto e riletto questo post millemila volte, mi sono decisa finalmente a comprare anche io l’olio di amla! che dire..grazie per avermelo fatto scoprire!! ^_^ l’ho usato solo tre volte ma già lo sto amando, ho i capelli lucidissimi, super morbidi e finalmente senza effetto crespo. l’unico dubbio che mi resta è: ogni quanto va applicato? per il momento l’ho usato prima di ogni shampoo praticamente, visto il disastro che avevo in testa, ma ora che la situazione è decisamente migliorata non so davvero ogni quanto applicarlo!!tu che consiglieresti?

    • gliuppina
      Posted at 17:43h, 09 novembre Rispondi

      Ciao Giulia! Sono felice che tu abbia ceduto ma soprattutto che ti sei trovata bene, davvero 🙂
      Io lo uso quando ho tempo o quando ne sento davvero bisogno, a volte passano anche settimane o mesi! ma se dovessi impormi una scadenza su di me direi ogni due settimane, giusto perché l’effetto dura abbastanza a lungo sulle mie chiome. Non credo però ci siano problemi nell’usarlo ogni settimana o più spesso 😀

  • Country Rose
    Posted at 23:51h, 13 dicembre Rispondi

    Questo post fa giusto al caso mio. Devo assolutamente comprare questo olio per rimettere in sesto i miei capelli che soffrono di caduta libera.

Post A Comment