Rossetto Nucleare (MUFE Lip Line Perfector e altre cose)

Il dramma della durata del rossetto, ancor più dei tagli alla scuola e alla crisi economica mondiale, è un tema che mi tocca molto. Nonostante in teoria io sappia quali siano gli accorgimenti per ovviare a questo grave problema, spesso per fretta o temporanea infermità mentale mi dimentico di metterli in atto.

Una settimana fa, però, dovendo con gioia partecipare al matrimonio di un mio vecchio amico (vecchio, sì, sei vecchio!) ho riflettuto attentamente sul da farsi cosmetico. Nella mia mente non c’erano tante opzioni: o Russian Red o niente. Anche perché il mio abito, rosa antico, avrebbe fatto a pugni con qualsiasi altro colore – nude in primis, che mi avrebbero fatto apparire come il fantasma di una giovane donna annegata nel Tamigi svariati anni prima. L’unica remora nei confronti del mio Rosso preferito era la durata. Bevendo e mangiando a guisa di suino, mi sono detta, mi ritroverò con un bordo sbiadito di rossetto in men che non si dica! L’ho detto proprio così, usando il punto esclamativo.

Mi sono concentrata e ho usato qualche accorgimento.

Sono trucchetti che tutte voi conoscerete, ma poiché dalle mie parti bazzicano care amiche non-nerdzzz come noi (e spesso svariati maschiacci in incognito), ho pensato di buttare giù due righe. Non vi dispiace, ve’?

  • Innanzitutto, nei giorni – nelle settimane, a dire il vero – precedenti ho messo quintali di balsamo per le labbra Lavera.
    Non l’ho fatto di proposito (non sono così previdente), ma ne avevo bisogno e amando alla follia la formula di questo prodotto non ho mai dimenticato di metterlo ogni mattina e ogni sera prima di andare a dormire. Ne ho ben due: ormai mi sono abituata al sapore un po’ sciropposo e lo metto con piacere.Arrivare al Grande Giorno (non mio, ci mancherebbe) con le labbra ben idratate ha reso tutto più facile. Non dimentichiamo che Russian Red è matte, cioè opaco e secco come le sabbie del Sahara.

    Lavera Balsamo Labbra - Fragola e Lampone

    Fragola e Lampone (che mi porto sempre in giro, da lì la zozzeria)

     

  • E ora veniamo al prodotto senza il quale non potrei essere qui a fare questo discorso da Oscar. La Lip Line Perfector di Make Up For Ever, una matita trasparente per labbra. Crea una barriera cerosa che impedisce al rossetto di vagare oltre il contorno, ma io consiglio anche di riempire le labbra con questa base: aiuta a tenere  ben fermo il colore. Avevo letto questo tip da qualche parte, ma sono sicura che sia farina del sacco di Lidalgirl.
    lip liner
  • Dopo la matita trasparente ho messo quella rossa, naturalmente la Automatic Precision Lip Liner n.505 di Kiko. Non ho abbondato, ma anche questa l’ho stesa su tutte le labbra sfumandola leggermente per non fare uno strato spesso. Ho aggiustato qualche imperfezione del contorno e ciao.
    kiko
  • Alla fine è arrivato anche Russian Red. L’ho messo direttamente dal tubo (non amo i pennelli labbra se non sono necessari) e mi sono rimirata con grande gioia.

    foto di repertorio senza watermark. Guai a voi!

     

  • Passo fondamentale, la Cipria. Ho sempre pensato che fosse una mega-minchiata inutile (sono una persona fine e fiduciosa), ma ho scoperto che è uno step utilissimo anche per la sensazione che lascia sulle labbra, più confortevole e non appiccicosa (la matita cerosa può dare  un po’ fastidio). Ho preso un velo di fazzoletto/carta igienica, l’ho appoggiato sulle labbra e ho passato sopra un pennello precedentemente pucciato nella cipria.

Se vi sembra un percorso lungo e faticoso, beh, sappiate che il fatto di consumare 234 portate bevendo 435 bicchieri di acqua e/o vino e sentire le tue amiche che ti dicono “Ma questo rossetto è nucleare? come mai ancora non è andato via?” (copyright Lucy Liu) ripaga parecchio. Confesso: forse non ho mai avuto una resa così buona del mio amato Russian Red. E se devo faticare per averla non fa niente, l’importante è che funzioni.

prima-dopo

Con l’occasione vi mostro il trucco estremamente avanguardistico fatto per il matrimonio, nonché le varie difformità del che mi contraddistinguono. Ah, sì, anche il mio talento da grafica.

Ovviamente c’è gente che riesce a far durare il rossetto per ore e ore senza tutti questi passaggi, ma io non sono così fortunata, abbiate pietà di me. Ho passato buona parte della cena a fare autoscatti per dimostrare la buona riuscita dell’esperimento, non potevo certo tenere per me gli oscuri segreti del mondo cosmetico! Anyway ho ritoccato un po’ il centro delle labbra durante la festa post-cena, poiché bevendo e sbevazzando (endiadi, eh!) si era sbiadito un altro po’.

Cavolate a parte, voi dovete ricorrere a questi duecentosessanta passaggi o il rossetto vi ama al naturale come un filetto di tonno in scatola? Fatemi sapere, of course.

41 Comments
  • irinavonp
    Posted at 22:23h, 10 giugno Rispondi

    Proverò tutti i tuoi passaggi!! 🙂 A me il rossetto dura relativamente in base a cosa mangio e con chi sono, non scherzo! xD

    • gliuppina
      Posted at 22:36h, 10 giugno Rispondi

      ahahahh anche questo è vero! Con un paninazzo con la salamella del Miami ha ceduto quasi subito il povero RR. Altro che le portate sofisticate di un matrimonio 😉

  • eirene06
    Posted at 22:39h, 10 giugno Rispondi

    Non hanno mai subito Il Test del Matrimonio finora, però indubbiamente i rossetti che mi durano di più sono i matte Mac (ma anche Rebel), solo 2 passaggi: prima li stendo col pennello e poi direttamente, le matite solo nel contorno 😉
    E’ un metodo da tenere bene alla mente per i rossetti meno resistenti, cioè quasi tutti gli altri nel mio stash XD

    • gliuppina
      Posted at 14:58h, 11 giugno Rispondi

      proverò anche questo, decisamente più semplice – anche se non amo alla follia i pennelli labbra :3

  • ilaria
    Posted at 23:00h, 10 giugno Rispondi

    A me il rossetto non dura nemmeno il tempo di prendere le chiavi e uscire di casa…ma perchè??? Come soffro! Cmq da quando ti leggo voglio un rossetto Mac!

    • gliuppina
      Posted at 14:59h, 11 giugno Rispondi

      Ehh dipende da mille cose, la qualità dei rossetti in primis! e quelli Mac meritano molto, i Matte soprattutto 😀

  • Ninphe
    Posted at 23:55h, 10 giugno Rispondi

    Io adoro il pennello da labbra invece. Il mio migliore amico <3 lo lovvo.

    un un metodo visto su un video di Lisa Eldridge. Spennello col pennello il rossetto, poi lo metto dal tubo. Stringo le labbra, poi passo una velina per levare l'eccesso e faccio una seconda passata di pennello-tubo-stringo e velina. Non dico che muoio con le labbra pittate, però dura in una maniera decente senza cedere.

    • gliuppina
      Posted at 15:02h, 11 giugno Rispondi

      Mi fido della divina Lisa, ma temo che le mie labbra si mangerebbero comunque il pigmento ç___ç magari lo provo in un giorno in cui non ho grandi pretese sulla durata 😀

  • Misato-san
    Posted at 01:48h, 11 giugno Rispondi

    io forse è meglio che non ti dica che ho portato Russian Red (ma anche Ruby Woo, i RetroMatte sono più secchi) una giornata intera con più di 30 gradi senza che mi seccasse le labbra né che sparisse anche mangiandoci su un paio di gelati e roba simile vero? ^^
    O che Embrace me è rimasto praticamente intatto dopo una pizza mangiata alla campana aka con le mani? ^^

    (lo so, è un commento da botta di cattiveria, la mia vendetta perché posti e commenti poco U_U)

    • gliuppina
      Posted at 15:05h, 11 giugno Rispondi

      di’ pure che non commento affatto! maledetta vita di merda che conduco per ora. Ma c’è un altro modo per mangiare la pizza? detesto chi usa coltello e forchetta. Detto ciò, sì, sono invidiosa!

      • Misato-san
        Posted at 16:21h, 11 giugno Rispondi

        mi sono sfogata, ora torno seria… mi manchi! ç_ç

        Altro modo sì, in realtà coltello e forchetta hanno senso se la pasta è troppo sottile e non si regge da sé… io aborro, ovviamente XD

  • dramanmakeup
    Posted at 07:10h, 11 giugno Rispondi

    A me piacciono tantissimo le modifiche (non so come altro definirle, sono sicura che ci sia un termine vero) grafiche che fai alle foto comunque 🙂
    La matita MUFE è effettivamente una figata e anche io avevo letto il consiglio di Lidalgirl di usarla proprio come base e si, funziona proprio bene.
    Io sono una di quelle che quando vede il passaggio della cipria pensa: -neanche morta- perché mi sembra una cosa troppo faticosa ma se funziona potrei farci magari magari un pensierino.
    Russian Red ti sta benissimo <3
    ciao, posta di più che il mondo è un posto triste e buio senza i tuoi post!

    • gliuppina
      Posted at 16:27h, 11 giugno Rispondi

      Tu, S., sei troppo buona! <3
      Anche io solitamente evito come la peste il passaggio della cipria, devo essere molto motivata per procedere. Infatti credo che non capiterà mai più se non in casi estremi D:

      Baciuzzi

  • lidalgirl
    Posted at 07:11h, 11 giugno Rispondi

    Duecento passaggi anch’io se voglio una durata impeccabile (ma a me cedono comunque dopo 4 ore, c’è molta sfiga in me). La valle di lacrime è affollata XD

    • gliuppina
      Posted at 16:28h, 11 giugno Rispondi

      Oh yeah, mi consolo :° e grazie ancora del consiglio fondamentale.

  • lidalgirl
    Posted at 07:12h, 11 giugno Rispondi

    PS. Dev’essere stato un commento sotto al post di Takiko, forse.

  • Ery
    Posted at 09:27h, 11 giugno Rispondi

    Ottenni un risultato analogo con un rossetto maybelline messo in due strati e spolverato di cipria. Ha resistito intatto a una cena dopo un battesimo. Però sono convinta che molto dipenda anche dalla qualità del rossetto usato.

    • gliuppina
      Posted at 16:36h, 11 giugno Rispondi

      Oh sì, è una cosa che non ho specificato nel post, la qualità o il finish del rossetto sono un fattore decisivo!
      🙂

  • Alquanto Inutile
    Posted at 12:38h, 11 giugno Rispondi

    mi odiano quasi tutti i rossetti tranne Rebel e Plum Cake. 🙁 devo provare gli step che fai anche tu, in genere per pigrizia lo porto dietro e me lo rimetto senza tante storie, però sono curiosa di vedere se funge anche su di me!

    ultimamente sto avendo dei seri problemi con gli amplified di Mac, subito dopo averli stesi dal tubo mi si ammucchiano all’interno delle labbra…finchè era uno (chatterbox) davo la colpa al rossetto, ma ora con il secondo dello stesso finish che fa lo stesso (Vegas Volt) mi sa che non era colpa sua!

    • gliuppina
      Posted at 16:39h, 11 giugno Rispondi

      Cavoli, gli Amplified mi sembrano davvero capricciosi. Io ne ho uno della collezione Archie’s che sparisce durante il tragitto casa-supermercato (dove solitamente non mi capita di consumare pasti o roba simile O__o ). Forse la cipria può dare una mano, però c’è da dire che rende i rossetti del tutto opachi…mumble mumble.
      Comunque pigrizia is the way, come ti capisco!

      • lidalgirl
        Posted at 14:25h, 12 giugno Rispondi

        A me tengono abbastanza gli Amplificati, non so perché, come direbbero i Calafuria. non quelli delle pizzerie.

        • gliuppina
          Posted at 22:25h, 12 giugno Rispondi

          Io ho solo due esemplari: il Nicki 1 che mi regge tanto e Boyfriend Stealer che invede è una sòla atomica di rare dimensioni. Misteri.

          • Misato-san
            Posted at 22:37h, 12 giugno Rispondi

            il Nicki I è un Satin ;D
            Boyfriend Stealer ha fama di essere uno tra i rari Amplified cagosi…

            • gliuppina
              Posted at 16:21h, 13 giugno Rispondi

              che rincoglionita che sono…d’oh.

  • Alis
    Posted at 13:57h, 11 giugno Rispondi

    Ti dirò che su di me la durata era decisamente variabile.
    Ho avuto Impassioned che con la MUFE soltanto mi è durato UNA GIORNATA INTERA di viaggio+cena autogrill+concerto annesso
    e ho avuto Ruby Woo che con i tuoi soliti accorgimenti pre-matrimonio mi è durato a malapena un’ora a capodanno -_-‘. Probabilmente mi sono abbuffata troppo senza stare attenta.

    Però generalmente sì mi durano parecchio se utilizzo la combo burrocacao+MUFE+matitozza+cipria. E pure un labbrasivo un bel po’ prima di applicare il rossetto.

    Ultimamente infatti Embrace Me e Ablaze mi stan dando soddisfazioni in questo modo 🙂

    • gliuppina
      Posted at 16:40h, 11 giugno Rispondi

      Uhm, mi fai pensare che avrei potuto fare l’esperimento con altri rossetti prima di scrivere il post! 😀 ma ero troppo entusiasta e non ho resistito. Ma hai ragione, è tutto sempre mooolto variabile, anche il cibo consumato influisce assai XD

      Ablaze, quanto mi sono pentita di non averlo preso ;_;

  • Chiara
    Posted at 14:04h, 11 giugno Rispondi

    Io sono l’unica sfigata al mondo a cui RR non dura nemmeno con tutti questi accorgimenti,sob!ç___ç

    • gliuppina
      Posted at 16:45h, 11 giugno Rispondi

      Oh no ;___; che sòla! ma ci saranno altri rossetti là fuori migliori di RR, no? : )

  • cruezadema
    Posted at 00:02h, 12 giugno Rispondi

    stessa storia e stessa filosofia,per far durare un bel rossetto questo e altro(e qui si parla di Russian Red,mica cazzi). Io faccio più o meno quello che fai tu e per ho fatto a meno della matita trasparente..ora voglio la matita trasparente*-*

    • gliuppina
      Posted at 22:21h, 12 giugno Rispondi

      È magnifica *__* voglio scoprire se ne esistono di più economiche, quella Mufe si fa pagare!

      • Misato-san
        Posted at 22:36h, 12 giugno Rispondi

        la Borderline di Too Faced costa qualche euro in meno. o quando torni in patria, c’è quella di Wjcon che costa un ciufolo, sui 5 euro. Ha aperto nella tua città natale da tipo un mese.

        • gliuppina
          Posted at 16:20h, 13 giugno Rispondi

          Lo so, ma è in culonia rispetto a casa mia, dovrò fare una spedizione apposta : )
          però 5 euro, ottimo! ma a Milano non c’è? ora mi informo @_@

          • Misato-san
            Posted at 22:37h, 14 giugno Rispondi

            no, Milano niente, forse qualcosa in centro commerciale in provincia. per quello dicevo Palermo 😀

            io ce l’ho in un centro commerciale a una 20ina di km da qui, eh.

      • cruezadema
        Posted at 22:45h, 12 giugno Rispondi

        se scopri che esiste un’alternativa economica urla :°)

  • Nora
    Posted at 10:09h, 12 giugno Rispondi

    In quanto presente anche io al matrimonio del giovane, giovanissimo, amico (siamo coetanei!!!!), posso testimoniare.
    La presenza costante di tutta la serata è stato il rossetto sulle tue labbra (credevo fossi scappata in bagno a rifarti il trucco decine di volte!).

    • gliuppina
      Posted at 22:23h, 12 giugno Rispondi

      Uhhhuh che bello, una testimone : ) evviva, sono felice che i miei sforzi abbiano dato risultati visibili, gongolo come una scema (quale peraltro sono).
      (Tu però sei più giovane di Carlo, che è nato già adulto e con un abito sartoriale addosso 🙂 )

  • Lucy Liu
    Posted at 16:13h, 13 giugno Rispondi

    Ribadisco il concetto nucleare. E’ durato TUTTA la sera. Zero sbaffi. Perfetto. Somma invidia ed occhi a cuore.

  • Insane Bazar
    Posted at 22:03h, 14 giugno Rispondi

    Cercherò di mettere in pratica ogni consiglio! mi ispira la matita di make up forever… la voglio proprio provare 😉

    Miss Piggy

    • gliuppina
      Posted at 22:27h, 14 giugno Rispondi

      🙂 non posso che consigliartela! fammi sapere come va <3

  • Top 2013: Make-up & more | Vanity Nerd
    Posted at 21:01h, 15 gennaio Rispondi

    […] labbra: Make Up For Ever – Lip Line Perfector (trasparente – qui un […]

Post A Comment