Clarisonic Mia 2: una nuova speranza

Potrei chiamare questo post rubando anche gli altri titoli della vecchia trilogia di Lucas (non erano male “Il Clarisonic colpisce ancora” e “Il ritorno del Clarisonic”)  ma ho scelto Una nuova Speranza  per il significato intrinseco che trasmette, vedrete a breve perché (non perché sia di nuovo in fissa con Star Wars, no. Ehrm. Coff coff).

Trovate una intro nerd a questo post qui.

Le regole dell’idratazione (cit.)

Come vi dicevo un imprecisato numero di mesi fa in questo post – che vi consiglio di leggere se non sapete di cosa io stia parlando – la mia avventura con il Clarisonic Mia 2 si era interrotta nell’attesa di recuperare una testina “Delicate” per il mio viso fragile e rompiscatole.
clarisonic capp

Infatti la testina data in dotazione, la SENSITIVE (letteralmente: sensibile, delicato), è sensitive quanto una mazzata sui denti data così per scherzo. Ok, non esageriamo: non sarà propriamente una grattugia elettrica, ma nemmeno una campionessa di delicatezza. Le youtuber che la accarezzano come fosse l’orsacchiotto di Ikea però ancora non le capisco.

Ma andiamo oltre. In aiuto della povera sottoscritta è giunta mia sorella, che mi ha regalato la testina Delicate in occasione di una sessione di shopping col 20% da Sephora (io la trovavo sempre sold out, non so come abbia fatto lei).

Provando e riprovando l’arnese con questa nuova testina i risultati non sono stati tragici come con la Sensitive (e col detergente in dotazione brrr) ma la mia pelle continuava a reagire piuttosto male, squamandosi in certi punti, soprattutto sulle guance e intorno al naso.

clarisonic delicate

Alla fine ho capito una cosa: per chi ha la pelle come la mia, tendenzialmente secca, fragile, delicata, ansiosa e con manie di persecuzione è necessario affiancare all’uso del Clarisonic un’idratazione più intensa.

Esempio A: prima di avere il Clarisonic, la mia crema da notte Mineral Flowers alla camomilla (ne parlo qui) per me era davvero molto idratante, tant’è che spesso potevo evitare di metterla o usarne una più leggera.

Esempio B: se al risveglio mi ritrovavo con la pelle morbida e per distrazione scordavo di mettere l’idratante ciò non aveva alcuna conseguenza sul mio viso.

Usando (anche saltuariamente) il Clarisonic tutto ciò è impensabile. Abitudini come Esempio A e Esempio B portano la mia pelle a spaccarsi in antiestetiche crepe che non consiglio a nessuno. Quindi poche lamentele, il succo del discorso è che con la testina Delicate, a patto di idratare meglio la pelle, posso usare il Clarisonic.

clarisonic delicate2

Il detergente

Come detergente ho ovviamente eliminato dalla mia vista quello dato in dotazione con l’arnese (dio ce ne scampy e libery) e ho cominciato a usare la Mousse Nettoyante Herborist, provata per la prima volta alla Sephora di Lodi (qui trovate il post) e comprata successivamente con uno sconto.

herborist

Ha una consistenza meravigliosa di schiuma da barba, ne basta poca ma io abbondo sempre perché l’arnese tende a mangiarsi un po’ di prodotto. Anche il profumo non è niente male, e mi sembra che pulisca molto bene anche da solo, senza Clarisonic.

Non posso dire che sia il detergente ideale per me perché la pelle, dopo che la asciugo, tende un po’ a tirare e ciò non è mai bbbuono. Quindi sono ancora alla ricerca di un detergente perfetto da abbinare al Clarisonic, se qualcuno/a ne conosce uno super delicato PARLI ORA, grazie.

Risultati (aka Test clinici dimostrano cheeeee)

Quando mi ricordo di tenere a bada la disidratazione, ordunque, noto i risultati positivi. Una pelle più liscia e punti neri meno visibili, come dicono tutte quelle che lo hanno provato.

In queste settimane, in particolar modo, mi è venuto in aiuto dopo che l’utilizzo quotidiano di fondotinta siliconici mi aveva regalato una pelle più bizzosa, con giga-pori e qualche brufoletto che sembrava un attivista per la causa eco-bio (Hai visto come ti riduci coi siliconi??!!1!1!). 

Il Clarisonic mi ha effettivamente aiutato a purificare a fondo la pelle, e io ne ho approfittato per sospendere l’uso quotidiano dei fondi liquidi: vorrei proprio evitare di cadere nel circolo vizioso «ho la pelle secca, userò il fondotinta liquido. Azz, mi allarga i pori, userò il Clarisonic. Azz ho la pelle secca, userò il fondotinta liquido. Azz, mi allarga i pori…» eccetera eccetera.

Naturalmente  non sto dicendo che i fondi siliconici siano il demonio, ma per quanto riguarda la mia pelle ho avuto la conferma che è meglio usarli saltuariamente, that’s all.

Conclusioni, saluti e strette di mano

Arrivata alla scoperta dell’acqua calda (se usi una spazzola per il viso è d’uopo idratarlo più del solito, cretina), credo che userò il malefico arnese una volta alla settimana o giù di lì, o semplicemente quando ne sento il bisogno. Per il resto mi basta il mio amato Maisenza di Lush, che pulisce a fondo senza disidratarmi.

Concludendo, gentili signori della corte, ritengo che chi ha una pelle meno problematica della mia può trovare nel Clarisonic un ottimo strumento. Io spero che col tempo mi aiuti a debellare gli orridi punti neri che hanno messo su famiglia proprio sul mio naso e sulle guance.

Voi lo avete provato o avete preferito risparmiare i vostri danari per qualcosa di più utile? Ma soprattutto: siete riusciti/e a leggere tutto o avete saltato delle parti, come fa qualcuno con i libri pallosi? In ogni caso avete la mia benedizione. Bacini rosa.

Disclaimer: il prodotto in questione è un regalo dei miei zii et cugini. Il detergente l’ho comprato col mio fu danaro di stagista.

94 Comments
  • Fefy
    Posted at 10:17h, 22 gennaio Rispondi

    Per rimanere in-topic, sono passata al lato oscuro: pelle mista/grassa, ho preso 2 testine “ti sturo il poro” su eBay e a fine mese faccio il collaudo. E’ stato bello avere delle guanciotte!

    • gliuppina
      Posted at 11:41h, 22 gennaio Rispondi

      ahahahhah! mi sono sempre chiesta come fossero, finger crossed!

  • Francesca Riva
    Posted at 10:18h, 22 gennaio Rispondi

    Gioia e tripudio! Gaudio massimo!!!!
    Eccomi a leggere il post aspettato… Con musica di Star War in sottofondo, ovviamente….!
    Coooooomunque…io anche avevo pensato di comprare una crema piu’ idratante quando mi arriverà il Clarisonic, e spero tanto che mi migliori la pelle, almeno un pochino ino…perché mi sarei stufata di avere sempre imperfezioni…Sì, sono preparata allo spuntar selvaggio di bubboni per il primo periodo…Ma resisterò stoica in attesa di tempi migliori.

    In ogni caso, ma perché Lush non decide di mettere il Maisenza nella linea permanete?! Io da quando lo uso mi sento proprio in pace con il mondo, anche solo perché profumo di biscotti… *_*

    Vabbè, baci baci !

    • gliuppina
      Posted at 11:43h, 22 gennaio Rispondi

      Io ci ho messo dei mesi per capire di dover cambiare crema, non sono molto furba 😀
      Con un po’ di stoicismo vedrai i risultati positivi, ne sono sicura <3

      Credo che ormai Maisenza sia nella linea permanente, gioiamo insieme! 🙂
      pciù!

      • Francesca Riva
        Posted at 11:44h, 22 gennaio Rispondi

        *_* Ooooh che bella notizia!!! (Maisenza!!!!) profumerò di biscottinim pop corn e cannella per tuuuuuuutta la vita!!!! <3

  • Alis
    Posted at 10:40h, 22 gennaio Rispondi

    Te lo giuro, i tuoi post mi risollevano la giornata! Io non l’ho ancora preso e non so nemmeno se cederò mai perchè sì che ho una pelle mista, ma arrossisce anche a mettere soltanto la crema viso… Lui potrebbe essere distruttivo :p

    • gliuppina
      Posted at 11:44h, 22 gennaio Rispondi

      Grazie Alis 😀

      Ecco, sì, potrebbe essere davvero fastidioso @_@ quando l’ho ricevuto attorno a me la gente lo descriveva come delicatissimo e morbidissimo…ma anche no.

  • Missblackfish
    Posted at 11:42h, 22 gennaio Rispondi

    off topic puro: mi sento in colpa per non aver mai visto star wars, e forse dovrei usare pure le maiuscole. Ma mi sento quasi in dovere dopo tante citazioni sue, e di altre persone a me vicine di rimediare al più presto. P.S. visto che è il post su Clarisonic, lo vorrei lo vorrei moltissimo, ma a sto punto devo ragionare benebene se la mia pelle lo amerebbe come il mio core…

    • gliuppina
      Posted at 13:36h, 22 gennaio Rispondi

      Argh! Devi rimediare, mia caVa. VimediaVe! la vecchia trilogia merita davvero tanto, anche perché all’epoca i film non duravano due ore e passa come oggi 😉

      (ps.Star Wars non è mai off topic :D)

      L’acquisto del Clarisonic va ponderato bene, benissimo. Io sono contenta di non averlo pagato di tasca mia ma che sia un regalo, ecco. 😀

  • lidalgirl
    Posted at 11:51h, 22 gennaio Rispondi

    Ok, La Domanda: ma il clarisonic lo usi la sera o la mattina?
    (Si dia il caso che si stia pensando di regalarlo a madreh, la quale per questioni di età e tutto usa creme belle corpose, ma capito come)

    • gliuppina
      Posted at 13:37h, 22 gennaio Rispondi

      Ops, forse è un dettaglio che potevo rivelare. Lo uso la sera, così dopo posso schiaffarmi chili di sieri e creme varie!

      • lidalgirl
        Posted at 15:11h, 22 gennaio Rispondi

        No ok, perché è l’uso che volevo suggerire a mia madre. Quindi dici che con la pelle secca meglio darci di creme strong ed eventuale siero. Annoto.

  • lisecharmel
    Posted at 12:02h, 22 gennaio Rispondi

    io me lo sono fatto regalare a Natale dal marito e lo uso da allora (generalmente una volta al giorno). stavo notando proprio in questi giorni che ultimamente ho la pelle più luminosa e compatta, ma non so se attribuirne il merito al clarisonic, al siero fitocose o alla crema antirughe al ginseng

  • Pinnù ( aka Mirtilla Spensierata)
    Posted at 12:08h, 22 gennaio Rispondi

    Io l’ho ricevuto a Natale e lo sto usando mattina e sera. La mia , però, è una pellaccia orrida e mista e non ha nemmeno idea di cosa significhi SENSIBILE!!! Mi sto trovando bene, ma vorrei un detergente miracoloso, la crema notte poi, è bella idratante, mentre quella da giorno è rimasta la stessa. Vediamo che sarà della mia pelle in futuro!

  • Foffy
    Posted at 12:09h, 22 gennaio Rispondi

    Io ho avuto in regalo la spazzolina Kiko e anche usandola tutti i giorni non mi squamo come un pesce rosso XD
    Sono un po’ bestia su queste cose quindi se avessi il Clarisonic penso mi bucherei la faccia, ergo, mi hanno fatto un giusto regalo 😉

    • gliuppina
      Posted at 13:38h, 22 gennaio Rispondi

      ahahahah! la tua pelle ti vuole bene, non come la mia che se la prende per così poco!

  • Giovanna
    Posted at 12:32h, 22 gennaio Rispondi

    Ciao cara!! Prova il detergente viso in gel vivi verde coop, io lo trovo favoloso! e a me non tira la pelle!

    • gliuppina
      Posted at 13:39h, 22 gennaio Rispondi

      Ciao! Purtroppo l’ho già provato (credo di averlo scritto nel primo post sul clarisonic) e ho dovuto regalarlo perché mi faceva tirare tantissimo la pelle 🙁 peccato perché ha una consistenza perfetta.

  • manuki
    Posted at 12:43h, 22 gennaio Rispondi

    Io come detergente ti consiglierei qualcosa di non schiumogeno. Prova con un latte oppure con questo di evolte http://www.feelunique.com/p/Evolve-Gentle-Cleasing-Melt-100ml che ha dei tensioattivi leggerissimi e quasi zero schiuma.
    Oppure anche nulla se lo usi dopo che ti sei struccata tanto l’azione del Clarisonic ce l’hai lo stesso.

    • gliuppina
      Posted at 13:40h, 22 gennaio Rispondi

      Grazie mille dei consigli Manu *__*

      • Manuki
        Posted at 19:14h, 02 febbraio Rispondi

        Figurati… attendo di sapere se ti trovi meglio! =)

        • gliuppina
          Posted at 19:15h, 02 febbraio Rispondi

          L’ho usato con l’acqua micellare in questi giorni ed è andata molto meglio! non avevo proprio pensato a non mettere nulla (o nulla di schiumogeno) per cui grazie ancora del consiglio 🙂

  • Chiara
    Posted at 12:52h, 22 gennaio Rispondi

    Io non ce l’ho e non lo voglio °O° con la mia bizzosa pellina rischio di spendere centinaia di euro per una cosa che poi non potrei usare. Potrebbe anche darsi che mi farebbe un gran bene ma per il momento rinuncio all’offerta (qualA?XD) e vado avanti *_*

    • gliuppina
      Posted at 13:41h, 22 gennaio Rispondi

      Esatto, bisogna andar cauti cauti ;_;
      io non pensavo che la mia pelle fosse così permalosa, snort.

  • Fransis
    Posted at 13:17h, 22 gennaio Rispondi

    Non ce l’ho…e non credo di volerla nemmeno io sta spazzola. Costa tantissimo…per le mie tasche almeno..e la mia pelle ha sì una tendenza alle imperfezioni, ma è delicatissima e rischierei di squamarmi + effetto rebound..trooooppo rischioso!!!
    È sempre un piacere leggerti comunque..

    • gliuppina
      Posted at 13:42h, 22 gennaio Rispondi

      Grazie Fransis! se avessi letto qualche parere simile al mio prima di riceverlo me ne sarei tenuta alla larga 🙁 invece sembra che solo io abbia avuto questi problemi, sigh.

  • Carlotta
    Posted at 13:19h, 22 gennaio Rispondi

    A quanto pare ho una pelle “facile” esattamente come la tua e pensavo che l’aggeggio in questione fosse la panacea di tutti i mali. Invece ho capito che dovrò provare a eliminare i dannati punti neri e a dare una sistemata ai pori con i vecchi sporchi metodi prima di cacciare 150 fischioni, o la faccia mi cadrà a pezzi, visto che ultimamente non ho sbatti di essere super attenta con le creme idratanti e il gelo padano mi desquama come un branzino. -.-” per ora faccio amicizia con il tonico astringente, al Clarisonic darò una possibilità in primavera, magari! Ciao bella! 🙂

    • gliuppina
      Posted at 13:44h, 22 gennaio Rispondi

      Sono contenta che la mia esperienza squamatoria sia utile per riflettere un po’ sull’acquisto 😀
      che vecchi sporchi metodi usi? Maisenza l’hai mai provato? eh? eh? sembro un pusher di Lush ma in realtà lo amo troppo e voglio condividere col mondo il mio amore.

      • Carlotta
        Posted at 15:57h, 22 gennaio Rispondi

        Maisenza l’ho provato (e l’ho anche surgelato per la stagione estiva, avevo comprato la confezione grossa), ed era ammòre a differenza della peppia cosmica di Angeli a fior di pelle. Non l’ho ricomprato per uscire dal tunnel della dipendenza, ma me ne pento amaramente. Ora ho iniziato un ciclo di Garnier detergente al pompelmo (il flacone arancione super osannato sul tubo) + spazzolina scrausa di Kiko + tonico Acqua di Luna di Lush + crema idratante *et*, periodicamente, esfoliante (sempre Garnier, sempre arancione) e Mascherita Piperita (due volte a settimana) / cerottini essence. È GUERRA.

        • gliuppina
          Posted at 16:24h, 22 gennaio Rispondi

          AHahhaah è un armamentario potentissimo! XD
          yeah!

  • svampi4
    Posted at 14:47h, 22 gennaio Rispondi

    Sciao bela pipistrela, due cose:
    1) le mie più sentite scuse, ti leggo zempre ma non ti commento mai perché seguo la regola aurea di Tamburino “Se non sai che cosa dire è meglio che non dici nulla”, perché fondamentalmente dopo che leggo i tuoi post i miei neuroni si limitano a ridere di gusto senza formulare pensieri logici.
    2) Io, da sempre convinta di aver bisogno di detergenti aggressAivi per eliminare i punti neri dopo una cura dermatologica mi sono dovuta ricredere, sto usando il detergente per pelli couperosiche (si scriverà così, forse che sì forse che no) della Avene che MIRAGOLO non mi fa mai tirare la pelle nonostante stia usando degli acidi esfolianti, è delicatissimo ma ti assicuro che lava. Se ti capita di rapirne un campioncino in farmacia puccialo perché a me ha cambiato la routine da così a così *muove la mano nel famoso gesto*.
    Ti mando un abbraccio :*

    • gliuppina
      Posted at 15:02h, 22 gennaio Rispondi

      Grazie infinite Svampi! : ) anche io spesso ti guardo nell’ombra senza commentare, mi vergogno perché spesso mi viene solo da scrivere “uaaaao”. Ecco.

      Paranoie a parte, grazie mille del consiglio! girerò l’informazione a mia maTre che a furia di acquisti è diventata socia della farmacia vicino casa (scherzo ovviamente, ma ci manca poco XD ) per vedere se hanno qualche campioncino :3 avendo poi couperose a manetta sembra cadere a fagiuolo.
      Ancora graFie!

      baciuzzi :*

  • Giulia Capone
    Posted at 15:08h, 22 gennaio Rispondi

    Ci ho pensato e ripensato…e nonostante i sconti di Sephora pronti a tentarmi l’ho sempre lasciato la! Adesso parte la pippa sull’ecobio ma da quando ho semplicemente eliminato i fondi liquidi pieni di siliconi, in favore dei fondi liquidi eccobbio (So Bio e tic, Avril e compagnia bella) la mia pelle mi sta ringraziando…meno punti neri e sopratutto nessun brufolo abnorme che spunta all’improvviso, neanche in quel periodo del mese!
    P.S. Ho trovato un detergente che non mi tira la pelle…se vuoi dargli una chance…è il detergente delicato della linea bimbi di Biofficina Toscana! Magari in combo con il famigerato affare ti aiuta a rendere tutto più delicato!
    Ciauz!

    • gliuppina
      Posted at 15:26h, 22 gennaio Rispondi

      Passare all’eco-bio sulla faccia ha aiutato tanto anche me (e infatti ricadere tra le braccia dei fondi siliconici mi ha ucciso 😀 ) ma non riesco a debellare i punti neri nonostante tutto ;_;
      grazie mille del consiglio, vado a guardare subito il detergente. Proprio nei giorni passati ho letto una recensione sul detergente “multiuso” sempre di Biofficina Toscana e mi aveva incuriosito non poco!

      ciau!

  • Blanche
    Posted at 15:43h, 22 gennaio Rispondi

    SHAME ON ME per aver rimandato così a lungo la lettura del post. Con un titolo così, poi, sono ancora più shamente….E l’intro epica è spettacolare (btw il sito di SW è spettacolare, hai provato la soundobard? XD Nooo, non è che dopo aver fatto la maratona su Sky a gennaio anche io sono di nuovo in fissa, assolutamente nooooo….).
    Premesso che non spenderò mai così tanto per questo aggeggio, ho letto il post con gusto come sempre, e no, non ho saltato nemmeno una riga, sei pazza? XD Mi spiace per la tua pelle così fenfibile, ma tutto è bene quel che finisce bene, anche se devi annegarti nella crema idratante :D.

    (No, non ho altri commenti intelligenti, a parte che sulla mia pelle manco la carta vetrata è abbastanza. Mica qualcuno me lo vuole regalare gratis? Ne farei buon uso, e male che vada ci sgrasserei la cucina)

    • Isabella
      Posted at 16:20h, 22 gennaio Rispondi

      Per un attimo mi è balenata in testa l’idea di fare il contrario, e cioè usare la spazzola lavapiatti di Ikea per la pulizia serale del viso. Nella roba che sto usando per le inalazioni ci devono essere sostanze neurotossiche, è evidente.

    • gliuppina
      Posted at 16:24h, 22 gennaio Rispondi

      Anche tu vittima della maratona Sky! abbracciamoci! il sito di Star Wars non l’avevo visto fino ad ora praticamente, è qualcosa di meravigliUoso <3

      Se mai me ne vorrò disfare te lo recapiterò insieme a una bella boccia di Svelto al limone d'annata :*

    • Pinnù ( aka Mirtilla Spensierata)
      Posted at 20:41h, 22 gennaio Rispondi

      Io Vi amo a Voi due.

      • gliuppina
        Posted at 21:51h, 22 gennaio Rispondi

        <3 huahuhauha Blanche non lo sa, ma lei è la mia anima gemella del biuti-blogging

  • Isabella
    Posted at 16:19h, 22 gennaio Rispondi

    considerando che a me a volte la pelle si arrossa anche solo strofinandola con il cotone imbevuto di latte detergente, direi che codesto macchinario non fa per me. E soprattutto, farebbe arrossire moltissimo anche il mio portafogli, per cui non c’è lenitivo neanche da Lush. Detto questo, sto scoprendo che quando mi trucco in modo un po’ più hard, cioè con un fondo liquido, oppure ogni due o tre sere, passare il detergente con un’antiquata “lavetta” (quelle specie di guanti monodito -???- di spugna tipo asciugamano) che trovai anni fa in un kit di Clarins, male non mi fa. Misteri della pelle (un minuto di riflessione).

    • gliuppina
      Posted at 16:26h, 22 gennaio Rispondi

      Quella spugna Clarins è un must, per anni Internèèèt ne ha parlato super bene, per cui ottima routine.
      Io pure avevo dei guantini qualche tempo fa ma mi tedia troppo lavarli 😀

  • Insane Bazar
    Posted at 18:14h, 22 gennaio Rispondi

    Anche io ho un pelle ipersensibile (iperiperipersensibile) quindi temo che non faccia al caso mio! cavolo, io sono sempre attratta da questi aggeggi, ma non vorrei spendere soldi inutilmente… cosa mi consigli?? Rimaniamo alla care e vecchie mani? 😉

    Miss Piggy

    • gliuppina
      Posted at 18:57h, 22 gennaio Rispondi

      Tendenzialmente lo sconsiglio 🙁 perché – non so come siano adesso le confezioni – di base dovresti prendere anche una testina delicate (+25 euro). È l’ideale per chi ha una pellaccia resistente! 😀

  • Chiara
    Posted at 18:22h, 22 gennaio Rispondi

    Ti adoro per l’intro nerd XD grandissima!! XD

    • gliuppina
      Posted at 18:57h, 22 gennaio Rispondi

      ahuahau grazie XD
      speriamo che Lucas non la veda.

  • Diannux Camozzi
    Posted at 19:43h, 22 gennaio Rispondi

    Pelle assurda a rapporto!
    La mia pelle di base è mista e molto molto molto sensibile. A prima vista appare una pelle tutto sommato decente anche se provvista di po’ di punti neri e pori dilatati. Tuttavia non appena introducevo dei detergenti un po’ strong o lo scrub i punti neri si moltiplicavano e comparivano anche numerosi brufoletti!!!!
    Alla fine ho deciso di comprare Clarisonic (anche se con immensi dubbi e un pò di paura) e lo sto usando mattina e sera da un mese bello pieno.
    Io mi ci sto trovando bene! (con le dovute precauzioni).
    Il periodo di assestamento è durato all’ incirca una settimana e dopo la pelle è tornata normale.
    I punti neri (sopratutto sul naso) sono praticamente scomparsi, la pelle è liscissima e compatta, i pori dilatati si sono assestati e la pelle tende molto meno al lucido.
    Per non disidratare in modo estremo la mia pelle ed evitare una rivolta lo uso la mattina con un acqua micellare della so bio etic (delicatissima) mentre la sera lo uso mentre mi strucco con un detergente leggermente schiumogeno a caso (se non mi sono truccata uso ancora l’acqua micellare). Infine idrato la pelle con la crema viviverde coop per pelli normali (finalmente posso usare una crema idratante senza sentirmi unta) e il gioco è fatto!!!
    Il trucco secondo me è usare un detergente non schiumogeno e come dici tu idratare la pelle.
    Sono scomparse tutte le imperfezioni? no… i brufoletti che ogni tanto saltano fuori a caso ci sono ancora MA durano molto meno e la pelle è molto più sana e luminosa.

    • gliuppina
      Posted at 20:06h, 22 gennaio Rispondi

      Diannux, aspettavo il tuo parere : )
      grazie mille, mi hai dato non poche idee! Ho un’acqua micellare della So’Bio a Milano (ancora chiusa) e potrei provarla, il suggerimento mi pare ottimo.
      Grazie!

      • Diannux Camozzi
        Posted at 20:14h, 22 gennaio Rispondi

        Ah inoltre anche io ho sostituito la testina sensitive!! Però io uso la testina per pori dilatati!!! Secondo me non vale molto ma è più delicata dell’altra!!! Comunque sei sempre gentilisshima 😀

    • Francesca Riva
      Posted at 20:19h, 22 gennaio Rispondi

      Sono davvero contenta di leggere questo parere….Io sono in trepidante attesa, perché il 10 febbraio mi arriva per il compleanno! Da un lato sono terrorizzata, dall’altro piena di speranza…Non penso ci sarà il miracolo, ma perla situazione che ho adesso di pelle non compatta e con brufoli enormi che compaiono di tanto in tanto, posso solo sperare che la situazione migliori.
      In più, una settimana di assestamento è tollerabile…io ero pronta al mese di tragedia in faccia!!! 🙂
      Vi farò sapere comunque 🙂

  • Serena - Specchio delle mie brame
    Posted at 23:18h, 22 gennaio Rispondi

    grazie per la tua benedizione cara!!!! <3

    comunque posso fare una domanda stupida?? posso??? mi vergogno un po', sappilo… ma tu, il detergente viso lo metti prima sul viso e poi ci passi la spazzola oppure metti il detergente viso direttamente sulla spazzola e poi li passi insieme sul viso??
    ok, ho detto viso un sacco di volte… viso, viso, viso e ancora viso!!! tanto ormai…

    • gliuppina
      Posted at 01:10h, 23 gennaio Rispondi

      La domanda non è affatto stupida! quando ho cominciato a usarlo ho cercato un sacco di info in giro perché non sapevo proprio come usarlo XD
      anyway metto il detergente direttamente sulla spazzola e poi la passo sul viso 😀

  • satine89
    Posted at 09:17h, 23 gennaio Rispondi

    Io ormai sto mettendo a budget di prendere il Clarisonic. Purtroppo, lo stress mi sta facendo uscire brufoli che non ho mai avuto e sento proprio che la mia pelle ha bisogno di cambiamento nella routine quotidiana! :/
    Grazie per la recensione, super utile! Adesso so un po’ di più cosa aspettarmi! 😉

    • gliuppina
      Posted at 11:31h, 23 gennaio Rispondi

      Sono contenta : ) con un po’ di accorgimenti secondo me ti aiuterà! :*

  • robilia
    Posted at 12:27h, 23 gennaio Rispondi

    io ho una pelle molto problematica (sono contenta se passi a vedere il mio blog dove ne parlo), faccio addirittura dei peeling per il melasma. La mia pelle è grassa, ma molto disidratata, uso il clarisonic mattina e sera, un giorno sì e uno no prova a mettere una buona maschera idratante (lierac o la roche posay). A me le maschere con inci verde mi fanno il solletico, acqua fresca!

    • gliuppina
      Posted at 12:32h, 27 gennaio Rispondi

      Su di me le maschere bio sono efficaci (ne ho una di Weleda che amo) ma a casa ho anche dei campioncini La Roche Posay che proverò, grazie!

  • Jane_D
    Posted at 12:41h, 23 gennaio Rispondi

    Io mi sono regalata il Clarisonic all’ inizio di dicembre (col 20% of course 😀 ) durante una sessione di shopping depresso-compulsivo, lo uso da allora con la sua testina in dotazione e sono felice di dire che sono soddisfatta! uscendo da Sephora con la mia sportina temevo di odiarlo dopo una settimana… e invece. Io ho una pelle mista un po’ impura ma che si arrossa facilmente ma per fortuna non ho avuto reazioni avverse di alcun tipo; non ho mai provato il detergente in dotazione, io lo uso con l’ olio detergente alla calendula Fitocose (prodotto che adoro *_*) che non è affatto oleoso e fa anche schiuma e devo dire che la combinazione è favolosa, se ti capita ti consiglio di provarlo (al di là del clarisonic) perchè è un detergente ottimo e se sei truccata in modo leggero strucca pure gli occhi 😉

    • gliuppina
      Posted at 12:33h, 27 gennaio Rispondi

      Olio detergente, mi ispira un sacco! poi la calendula è una mano santa : ) grazie del consiglio! sono contenta che ti trovi bene con l’arnese 😀

  • MakeMeUp (@TheMorgana1985)
    Posted at 14:11h, 23 gennaio Rispondi

    L’ho voluto per una marea di tempo. Però ho resistito e adesso non mi intrippa più. Avevo troppa fifa dell’effetto rebound e di complicare ancora di più la mia pelle incasinata.

    • gliuppina
      Posted at 12:33h, 27 gennaio Rispondi

      Meglio astenersi, dico sempre io, specie con una pelle bizzosa : (

  • Vi
    Posted at 15:15h, 23 gennaio Rispondi

    Sono contenta che alla fine tu sia riuscita ad usare l’esoso arnese XD Se ti va, potresti provare i detergenti bio di omia laboratories (o come si scrive). Io li compro all’ovs e sono molto delicati perchè secondo me sono formulati bene. E ho la tua stessa pelle delicata, bizzosa, antipatica, ecc e anche io sono corsa a comprare la testina delicate 😉 baci baci

    (p.s. sono sempre la tua FAN che hai incontrato da MAC XD)

    • gliuppina
      Posted at 12:36h, 27 gennaio Rispondi

      Grazie mille del consiglio Vi : ))

      rido troppo per “FAN”, ti abbraccio :*

  • Pamela
    Posted at 15:19h, 23 gennaio Rispondi

    Ho il clarisonic Aria e la pelle normale/mista e schizzinosa (detesta i siliconi!!). Il detergente incluso nella confezione va bene a mio marito che ha la pelle grassa, ma a me non entusiasma. Sto usando il detergente alla Centella di Kiehl’s e lo trovo molto delicato ma non la fine del mondo. Sto cercando anche io qualcosa di meglio.
    Per quanto riguarda i punti neri su di me non ho notato alcun miglioramento, ma solo una pelle più liscia al tatto e qualche brufolino in meno. Anche io gli preferisco il Maisenza, anche se devo ammettere che il clarisonic è più comodo…

    • gliuppina
      Posted at 12:46h, 27 gennaio Rispondi

      Urca, se non mi estirpa i punti neri mi altero : (
      sulla comodità rispetto a Maisenza ti do ragione *sigh*

  • lewismask
    Posted at 00:26h, 24 gennaio Rispondi

    Bel post! Innanzi tutto vengo presa da gaudio massimo al vedere che non sono l’unica donna in fissa con Star Wars!
    Il Clarisonic è un po’ che lo osservo ma penso che non lo comprerò mai, ho troppa paura di usarlo e poi scoprire di aver gettato i soldi perchè su di me non funziona.
    P.s. Come ti trovi con i prodotti Herborist? Io li guardo male da quando la commessa mi ha spacciato una loro
    Crema mani per ‘tutta naturale’ e poi guardando l’inci ho trovato siliconi, paraffine e compagnia che ballavano la samba

    • gliuppina
      Posted at 12:51h, 27 gennaio Rispondi

      Grazie : ) Noi donne fan di Star Wars siamo di più di quel che pensiamo 😀

      Di Herborist ho provato solo questa mousse, è buona ma niente di imperdibile (a quel prezzo, poi). È tutt’altro che bio, per fortuna non contiene siliconi ma comunque non la ricomprerò 😀

  • Samara
    Posted at 08:10h, 24 gennaio Rispondi

    C’è qualcosa che ancora non mi convince in lui…
    ed io ho la pelle abbastanza unticcia, non so ho paura possa essere “troppo” o forse son solo spaventata dal prezzo hihihihi.
    Però mi ha convinto: credo prenderò il detergente Herborist, quando finirò le mie scorte! Per fortuna difficilmente sento la pelle tirare ed ho bisogno di buoni odori…

    • gliuppina
      Posted at 12:53h, 27 gennaio Rispondi

      Spero ti piacerà il detergente, io non credo che lo ricomprerò perché preferisco qualcosa di più economico e con un INCI migliore (ma mi basta solo l’INCI 😀 ) ma questo tutto sommato lava bene per cui non lo posso certo sconsigliare 🙂

  • tr3ndygirl fashion blog
    Posted at 16:45h, 26 gennaio Rispondi

    io l’ho sempre visto aggressivo,non so..mi da questa sensazione
    in compenso uso il FOREO LUNA
    e mi trovo stra benissimo
    nuovo post, ti va di darmi il tuo parere? —> tr3ndygirl.com
    un abbraccio

  • Silvia
    Posted at 18:54h, 26 gennaio Rispondi

    L’arnese del demonio è la cosa che -porcatcha la miSeria- mi servirebbe di più nella mia vita, in fatto di beauty. A differenza tua, io ho la pelle grassa, troppo grassa (tanti punti neri e pori *giuganti*) ma sensibile come la tua. Questo affare infernale potrebbe rivoluzionarmi la vita… MA per ora le mie quotazioni in borsa mi dicono che non è saggio investire e comprare al rialzo: Un c’ho na lira. Però son contenta di aver letto la tua opinione, almeno non è uno di quei post elogioalclarisonicdelmiracolo che ho visto fin’ora. Grazie <3

    • gliuppina
      Posted at 12:55h, 27 gennaio Rispondi

      Grazie a te mia cava Silvia, sono contenta che i miei post deliranti possano avere un minimo di utilità <3

  • justhermione
    Posted at 13:17h, 27 gennaio Rispondi

    un piccolo pensiero per te… spero ti faccia piacere! http://justhermione.wordpress.com/2014/01/27/shine-on-award/

  • imaginarymiki
    Posted at 18:13h, 27 gennaio Rispondi

    Mi fa gola, lo ammetto, ma non so se lo comprerei. C’è il suo cugino sfigato della Imetec di cui sento parlare molto bene e costa un terzo! Leggendo qui e lì, ho capito che anche la mia pelle farebbe le bizze e che la testina in dotazione non è neanche lontanamente adatta alle mie guance perennemente arrossate. Quindi, grazie per il post!

    • gliuppina
      Posted at 18:18h, 27 gennaio Rispondi

      Uh, e di che : ) sono contenta se è stato un po’ utile!
      Io quello Imetec non lo proverei mai, ormai ho il terrore di questi marchingegni!

  • zuglichi
    Posted at 16:52h, 28 gennaio Rispondi

    In effetti a me non convincono molto questi metodi un po’aggressivi. Considerando che con una buona spugnetta e olio di gomito più o meno ottieni lo stesso risultato!

  • zuglichi
    Posted at 23:12h, 28 gennaio Rispondi

    Ah! Un detergente ottimo e delicato é quello in olio della Bionike in farmacia. E vedessi come strucca, favoloso!

    • gliuppina
      Posted at 18:45h, 29 gennaio Rispondi

      grazie del consiglio :))

      • zuglichi
        Posted at 19:28h, 29 gennaio Rispondi

        Ma di che! Figurati! Io mi ci sono trovata benissimo! 🙂

  • chatnoir3
    Posted at 00:02h, 29 gennaio Rispondi

    Diamine, non te ne importerà nulla ma te lo devo dire: seguo il tuo blog da un sacco, lo adoro, e mi hai dato un input per aprire il mio blog personale, cosa che non ho mai fatto perché boh, non lo so nemmeno io. Grazie! ❤ (e un giorno sarò pronta anche per comprare Heroine)

    • gliuppina
      Posted at 18:46h, 29 gennaio Rispondi

      mi importa eccome invece! grazie di avermelo scritto 🙂
      per Heroine c’è tempo, ma spero non ne passi troppo!

      un abbraccio

  • Ste pi
    Posted at 10:39h, 04 febbraio Rispondi

    Non ho ancora ceduto!! Continuo con il panno in microfibra, se mi capiterà l’occasione (vedi superscontodaSephora) ci farò un pensierino – one-one 😉
    buona giornataaaa

  • A.G. - What's in my bag
    Posted at 10:46h, 04 febbraio Rispondi

    Non ho il Clarisonic, ma VisaPure, e più o meno ho avuto i tuoi stessi “problemi” dato che anche la mia pelle è normale che tende a seccarsi. Su di me ha dato dei buoni risultati in termini di esfoliazione, però la mia pelle è troppo suscettibile e non sopporta le setole, anche quelle della testina per pelli ultrasensibili che è davvero morbida.
    Sono d’accordo con te quando dici che su pelli diverse dalla nostra questo tipo di strumenti danno risultati diversi e più visibili. Il fatto che sia esfoliante a me non dispiace, ma anche io preferisco non utilizzare questo strumento tutti i giorni. Trovare un detergente per questo prodotto non è stato facile, di certo ci vuole qualcosa di denso, adesso ne sto usando uno di Thisworks che pare essere stato pensato apposta per questi strumenti meccanici.
    BAciiii

  • Clarettaxp
    Posted at 22:51h, 04 febbraio Rispondi

    Io penso proprio che me lo autoregalerò a breve per il mio compleanno. Un bacio

  • fiordimelis
    Posted at 20:59h, 09 febbraio Rispondi

    Ciao, questo è il link dove ti ho nominata per gli Shine on Award: http://michelagarg.wordpress.com/2014/02/09/shine-on-award/

  • Francesca Riva
    Posted at 09:34h, 17 febbraio Rispondi

    Ciao! eccomi qui…è arrivato il Clarisonic per il compleanno, ho iniziato a usarlo da venerdì perché venerdi sera dovendo festeggiare ed essere una gnocca da paura, non potevo rischiare di avere il viso cosparso da enormi brufoli…!!!
    Allora, per questi primi giorni posso dire che: mi secca la pelle e dovrò provvedere comprando qualcosa di serio che idrati ma non unga (perché se inizialmente ero entusiasta della crema idratante della ViviVerde Coop ora mi disgusta anche l’odore, non solo il fatto che mi unga in maniera indecorosa e io mi debba lavare il ciuffo un giorno si e l’altro pure!!! Anzi, consigli!?).
    MA a parte la pelle secca…noto che mi sta tirando fuori tutto e questo tutto viene via più facilmente (ci siamo capite, no!? 😉 ) non solo, ma già dopo pochissimi giorni noto che la pelle è più compatta e i pori meno evidenti e i punti neri anche!!! Quindi credo che dovrò solo provvedere con un a crema piu’ idratante per la notte…perché di giorno uso la moisture souge di Clinique e non posso farne a meno!
    Consigli?! Tu stai usando l’acqua micellare per esempio !?
    🙂
    baciiiii

  • Skincare: Detergenti del periodo (Shiseido, Herborist, Lush) | Vanity Nerd
    Posted at 10:10h, 17 febbraio Rispondi

    […] vi ricorderete di questa mousse dal chilometrico post sul Clarisonic, in cui mostravo un po’ di disagio per il suo essere Non-Così-Delicata-Come-Speravo. In […]

  • Ilaria80
    Posted at 12:06h, 14 marzo Rispondi

    Premetto che non ho letto tutti i commenti sopra (culopesante? oh yes!) ma secondo me sarebbe più adatto un detergente in crema, tipo quelli per pelli secche o addirittura mature. E poi usare un tonico lenitivo prima dell’idratante, ma questo penso tu lo faccia già, giusto?

    • gliuppina
      Posted at 12:45h, 14 marzo Rispondi

      Sono troppi i commenti, non preoccuparti Ilaria XD
      Alla fine lo sto usando con l’acqua micellare e mi trovo benissimo così 🙂 sono molto contenta!

  • [Win] Antipodes: creme viso Vanilla Pod & Avocado Pear | Vanity Nerd
    Posted at 10:01h, 10 giugno Rispondi

    […] pelle fosse diventata arida dopo il primo utilizzo del Clarisonic, mille anni fa (vi lascio qui e qui i miei post in merito). Non riuscivo a uscire da questo tunnel quando ho capito che l’unica […]

  • martabertagna
    Posted at 17:22h, 29 agosto Rispondi

    Ciao a tutte… E’ un po’ che penso di prenderlo, ma il prezzo non è indifferente, soprattutto se non so come potrebbe reagire la mia pelle.. Per questo mi chiedevo se fosse possibile provarlo, per caso voi siete riuscite a “testarlo” prima di acquistarlo?
    Marta

    • gliuppina
      Posted at 19:48h, 30 agosto Rispondi

      Ciao Marta,
      purtroppo no. Mi sarebbe piaciuto provarlo, forse da Sephora te lo fanno provare però, prova a chiedere!

Post A Comment