Maybelline: Baby Skin Primer

Lo ammetto candidamente: prima di provare i Baby Skin pensavo che li avrei cordialmente detestati. Non uso mai primer per il viso o prodotti simili, non mi piace la sensazione che in generale mi lasciano sulla pelle e temo sempre che possano occludere i pori o roba del genere. Ecco, dire che ero prevenuta è poco.

Baby Skin

Al tempo stesso, però, ero iper curiosa di provare questi. Al contrario di altri prodotti leviganti che mostrano modelle-vamp di vario genere, i Baby Skin promettono la pelle da bambina, e anche se la cosa può suonare un po’ creepy io non dico mai di no a un effetto ringiovanimento – seppur solo cosmetico.

Prima ancora di descrivervi i tre tubetti vi dirò la verità: mi sono piaciuti. Spoiler! Ora proverò a presentarveli sperando di non annoiarvi troppo.

Baby Skin: Minimizza Pori Istantaneo

Baby Skin Minimizza Pori

Lo definirei come il classico primer trasparente che – a suon di siliconi – leviga la pelle nascondendo i pori dilatati. Avendo pori dilatati a bizzeffe l’ho testato con piacere: posso dire che agevola la stesura del fondotinta perché effettivamente fa apparire la pelle più levigata, ma non è un prodotto che userei spesso. Non tanto per gli ingredienti (il mio fondotinta è una miniera di siliconi) ma più che altro per la consistenza in gel che non ho amato e a cui ho preferito quella degli altri due Baby Skin.

Baby Skin: Il Cancella Fatica Istantaneo, Warm Apricot & Cool Rose

Questi due prodotti, al contrario del Minimizza Pori, sono leggermente colorati. Il Warm Apricot è sul giallo (adatto a chi ha un sottotono caldo), mentre il Cool Rose è – come penso possiate prevedere – rosa (e credo si adatti bene a sottotoni freddi e neutri, non chiedetemi di più perché non sono un’esperta!).

Baby Skin swatch

Dall’alto: Warm Apricot e Cool Rose

Sulla mia pelle giallo Minion ovviamente l’ideale è il Warm Apricot, che è quello che ho usato di più e che continuo a usare con soddisfazione.

Premetto che odorano entrambi di alcol, se la cosa può darvi fastidio non ve li consiglio, ma con gli utilizzi noto la cosa molto meno – non so se dipenda dall’abitudine o se effettivamente abbia perso il sentore col passare dei giorni. O forse il mio lungo naso è impazzito. Chi lo sa.

Baby Skin Warm Apricot

Warm Apricot

Pur essendo a base di silicone non sono – almeno su di me, che ho la pelle secca/mista – appiccicosi o fastidiosi. Non lasciano sulla pelle quella sensazione innaturale di alcuni primer (che può piacere, per carità). Si stendono super facilmente e si assorbono subito lasciando la pelle liscia e pronta per il trucco (l’effetto viene definito blur: ecco, a chi abusa di Photoshop nelle foto per il blog consiglio di abbandonare il fotoritocco becero in favore di questi due primer). Non è un effetto curativo, ci mancherebbe, ma creano una base ideale su cui stendere il fondotinta.

La cosa che ho apprezzato di più è il velo di colore che rilasciano. La pelle sembra davvero più luminosa, al punto che spesso non ho avuto il bisogno di mettere il fondotinta. Lo so, non ho grosse imperfezioni, ma di solito uso il fondo liquido o minerale per uniformare l’incarnato e attenuare i rossori. Col solo Warm Apricot e un po’ di correttore ho creato subito una base estiva perfetta (almeno per me), leggera e non soffocante.

Faccione

In questa foto ho la base minimal fatta con il Warm Apricot, un po’ di correttore (anche sul viso, non solo sulle occhiaie) e il blush. Come vedete non è una base perfetta (“flawless”) ma per l’estate mi va più che bene. In caso di eventi, matrimoni, cene di Stato, Golden Globe etc metto il fondotinta.
Quando ho avuto bisogno di un po’ più di coprenza ho steso un velo di fondotinta minerale e l’effetto è stato davvero piacevole, devo ammettere che non mi aspettavo una riuscita così buona. Per completezza l’ho provato anche sotto il fondotinta liquido e anche lì si è comportato bene, ma ammetto di preferirne l’utilizzo senza strati pesanti sopra, così da apprezzare l’effetto di luminosità che dà alla pelle. (Stiamo parlando sempre di cosmetici, eh, per me questi non sono prodotti di skincare, ma credo sia palese).

Baby Skin Cool Rose

Cool Rose

Anche di questi prodotti spero di fare una review più approfondita più avanti, dopo averli testati col caldo soffocante e tutte le belle situazioni estreme che ci regala l’estate: al momento Warm Apricot è tra i prodotti che sto amando di più in questo mese ed è stato davvero una bella scoperta.

Disclaimer: prodotti inviatimi a scopo valutativo + post sponsorizzato. Le opinioni espresse sono mie e mie solamente (se non contiamo le mie varie personalità che popolano la mia mente. Ma il Warm Apricot è piaciuto anche a loro, eh).

Maybelline Estate 2014

 

20 Comments
  • Hobbit84
    Posted at 10:17h, 30 giugno Rispondi

    Ciao! Utilissima questa review..volevo chiederti se hai notato, riguardo il Cancella Fatica, se tende ad infilarsi nei pori o evidenziarli in qualche modo..ho la pelle mista/secca con pori dilatati e i prodotti liquidi tendono a farmi tutti questo difetto ^^” grazie mille! 🙂

    • gliuppina
      Posted at 12:30h, 30 giugno Rispondi

      Ciao!
      No, no assolutamente, avendo anche lui una buona dose di siliconi tende a levigare la pelle 🙂 ha una consistenza leggermente più solida di un fondotinta quindi non dovrebbe proprio farti questo genere di difetto!
      🙂

  • dramanmakeup
    Posted at 10:59h, 30 giugno Rispondi

    Aaah ma sai che io mica ci ho pensato a usare warm apricot da solo?! Però vorrei provare, mi piace l’effetto su di te *__*
    Ma sai che io l’odore non lo noto proprio? Avrò il naso difettoso.

    • gliuppina
      Posted at 12:31h, 30 giugno Rispondi

      Anche Dani sente l’odore di alcol, non siamo pazze no no no no no XD
      grazie my dear :*

  • Sil
    Posted at 11:01h, 30 giugno Rispondi

    Ma come, con tutti quei siliconi e la promuovi???!!!11
    Ahahah scherzo (Ora le prendo le mie pastiglie, sì), le vorrei provare anch’io ma con sottotono freddo e sovratoni gialli -che culo! che beltà!- non so mai su cosa orientarmi 🙁 credo dovrò prendere il cool rose! Grazie come sempre!

    • gliuppina
      Posted at 12:33h, 30 giugno Rispondi

      Ahahaha hai ragione, ma da quando ho provato il fondotinta Bourjois sono tornata al lato oscuro dei siliconi (con cautela però, non sempre).
      Anche io credo che il cool rose sia la scelta migliore, anche se alla fine si nota poco il colore una volta steso. Però mi sembra più universale, ecco 🙂

  • Missblackfish
    Posted at 13:55h, 30 giugno Rispondi

    se le tue personalità approvano io ci posso pure provare….Sei un campione rappresentativo ahahha…

    • gliuppina
      Posted at 14:52h, 30 giugno Rispondi

      AHAHAHHA sì, è piaciuto a tutte XD

  • Foffy
    Posted at 14:20h, 30 giugno Rispondi

    Non sembra che tu abbia una base così leggera, hai una pelle perfetta 😀

    • gliuppina
      Posted at 14:53h, 30 giugno Rispondi

      ahw, grazie 🙂 il mio nemico numero uno sono i rossori in effetti 🙂

  • Enrie Scielzo
    Posted at 15:12h, 30 giugno Rispondi

    Voglio assolutamente provarli, ma ancora non li trovo in giro, uff 🙁 Appena li becco li prendo in ostaggio (forse avrò pietà del rosa e lo lascerò stare)! Grazie per la review!

    Enrie Scielzo, The Ladyboy
    http://www.enriescielzo.com

  • queenginevra
    Posted at 20:06h, 30 giugno Rispondi

    Anche io vorrei provare il Warm Apricott, ma ho la pelle delicata e non vorrei ritrovarmi con brufoli sottopelle. Di solito uso solo un po’ di correttore qua e là.

    • gliuppina
      Posted at 21:50h, 30 giugno Rispondi

      Se i siliconi ti fanno questo effetto te lo sconsiglio allora, decisamente!
      Io neppure li tollero molto, infatti evito di usarlo quotidianamente per questo motivo 🙂

      • queenginevra
        Posted at 22:11h, 30 giugno Rispondi

        Puoi consigliarmi qualcosa di leggero e versatile (per tutte le stagioni) che non mi riempia di brufoli sottopelle e che non costi un salasso?

        • gliuppina
          Posted at 23:23h, 30 giugno Rispondi

          Io andrei di fondotinta minerale, purtroppo quello che uso io costa un bel po’ (sui 25 euro) però devo dire che dura un’eternità (almeno un paio di anni). È di Bare Minerals, a me piace da morire e lo uso d’inverno come d’estate senza problemi.
          Purtroppo non ho mai provato BB cream o CC Cream eco-bio per cui non saprei consigliartele, ma sarebbero un’alternativa ai fondotinta siliconici!

  • Giulia
    Posted at 11:20h, 02 luglio Rispondi

    Ciao, mi chiamo Giulia ed è la prima volta che commento, anche se ti leggo da un po’ di tempo.
    Hai un viso molto bello e ti trucchi molto bene (il trucco di questo post ti sta benissimo!), dovresti mettere più foto dei tuoi look.
    Ciao!

    • gliuppina
      Posted at 11:22h, 02 luglio Rispondi

      Ciao Giulia, ti ringrazio tantissimo! Sei super gentile, io tendo a buttarmi giù e a trovare tutti i miei difetti, magari proverò a superare questa cosa e a postare anche qualche look. Ancora grazie! <3

      • Giulia
        Posted at 11:52h, 02 luglio Rispondi

        Ma di niente scherzi!
        E comunque non saremmo donne se non cercassimo sempre difetti dove non ce ne sono 🙂
        Allora meno Tom Hiddleston e più Gliuppina!

  • [Make-up] Most Played di Giugno 2014 | Vanity Nerd
    Posted at 08:39h, 11 luglio Rispondi

    […] Baby Skin Warm Apricot* vi ho parlato in questo post, è un primer leggermente colorato che uso da solo per illuminare l’incarnato, se non ho […]

  • Federica
    Posted at 00:20h, 23 luglio Rispondi

    Devo dire la verità, i prodotti non mi interessano troppo, ma il tuo trucco sul viola è pazzesco!!! <3

Post A Comment