Rossetti Maybelline Color Sensational The Blushed Nudes

Torno dopo innumerevoli giorni per parlare dei rossetti Color Sensational The Blushed Nudes di Maybelline. Originale come il floreale a primavera, amo profondamente i rossetti e sono perennemente alla ricerca di tonalità nuove, soprattutto per l’amaro capitolo nude. Chi mi conosce bene lo sa, è da più di un anno che cerco un rossetto da mettere al volo che mi stia bene, duri a lungo e mi faccia apparire magicamente (e irrealisticamente) meravigliosa, ma non ho avuto molta fortuna.

I nude sono spesso impietosi, devono abbinarsi bene alla carnagione e quando sei giallo simpson come me il compito non è facilissimo. Per questo ho colto al volo la possibilità di provare i rossetti The Blushed Nudes, sei tonalità di nude, dal fragola al rosa chiaro. Sono banditi i classici color carne/correttore/morte per assideramento: qui siamo sul range del MLBB, acronimo di “my lips but better” che ben rende l’idea di questi colori. Ma andiamo con ordine.

Blushed Nudes

La texture (da marshmallow!)

Partiamo dalla consistenza dei rossetti: sono cremosi e si stendono tutti molto facilmente. La resa sulle labbra non è perfetta per tutte e le sei tonalità: alcuni sono meno omogenei e mettono in risalto eventuali pellicine, per cui li consiglierei per chi ha labbra perfette o meno pigmentate delle mie. Mi riferisco ai due colori più chiari: 107 Fairly Bare e 117 Tip Top Tulle. Tutti e sei hanno un odore molto dolce e persistente, che però non trovo particolarmente sgradevole, anzi, ci si fa presto l’abitudine.

Il finish (vade retro Vecchia Zia)

Il finish mi ha stupito molto. Non è matte o opaco, come siamo ormai abituati a vedere in qualsiasi prodotto labbra: la linea The Blushed Nudes ha un finish perlato, con micro-micro glitter che si notano di più solo in alcune tonalità (per esempio 157 More To Adore) e che fondamentalmente rendono i rossetti molto luminosi. Lo ammetto candidamente: di solito i rossetti perlati non li guardo nemmeno, temendo l’effetto Vecchia Zia con Pessimo Gusto. Invece questi colori riescono a usare a loro vantaggio i glitter: sono impalpabili (non si sentono minimamente sulle labbra), hanno un sottotono caldo (per me più naturale) e su tonalità più intense come 407 Lust Affair non si notano nemmeno. Non fatevi spaventare e se avete dei dubbi date un’occhiata agli swatches. (Dall’alto: Fairly Bare, Tip Top Tulle, Pink Fling, Sunset Blush, More to Adore, Lust Affair).

Blushed Nudes Swatches

La durata (amazing!)

Altra caratteristica che mi ha stupito è la durata sulle labbra di questi colori. Li davo per spacciati già al terzo bicchiere d’acqua – non ho molte pretese sui nude – e invece tingono le labbra (seppur in modo tenue) resistendo ai pasti. Vale soprattutto per il mio colore preferito, 207 Pink Fling, ma anche per 157 More To Adore (secondo classificato) e per 407 Lust Affair. Sono i colori che ho messo alla prova anche uscendo a cena fuori e mi hanno letteralmente stupito. Un velo di colore i The Blushed Nudes lo lasciano sempre, no matter what.

I 6 colori

I colori, dicevo più su, interpretano il nude in una chiave più “salutare” e vanno dal rosa baby al rosa fragola. Il packaging distingue i toni più chiari da quelli leggermente più intensi (ci ho messo un po’ per capirlo, ma poi perfino io ce l’ho fatta). Eccoli qua:

107 Fairly Bare: un rosa baby, perfetto per una ragazza giovane e dalla pelle rosata (quindi, in soldoni, non io). Se potessi saltare sul TARDIS e portare questo rossetto alla me sedicenne lo farei al volo: amavo il rosa baby e potevo portarlo con una certa serenità. Ora non mi sta granché bene, ma mai dire mai (magari torno ad avere 16 anni per magia). Attenzione: i glitteri si vedono.

Blushed Nudes Fairly Bare

117 Tip Top Tulle: un rosa chiaro su cui i glitter oro si notano abbastanza. Anche lui, come Fairly Bare, ha una scrivenza non eccellente e tende a evidenziare le pellicine. Per questo è più un rossetto sheer da mettere al volo, meglio però se le labbra sono curate.

Tip-Top-Tulle

207 Pink Fling: il mio preferito di tutti e sei i colori, è quello che cercavo da secoli. Un rosa carne coprente, luminoso, che non mi spegne l’incarnato. I glitter non si vedono praticamente mai se non nel bullet e nella luminosità che emana quando lo indosso. Tra noi è grande amore e lo indosso ogni giorno con davvero molta gioia. Vi lascio anche un faccione di me evidentemente terrorizzata da qualcosa che sfoggio questo magnifico colore.

Blushed Nudes Pink Fling

SCARED

Veniamo ora ai colori più sul rosa fragola:

137 Sunset Blush: L’unico dei sei ad avere un colore che vagamente ricorda l’arancio (il nome Sunset non mente). I glitter si notano ma non sono invadenti. Non amo le tonalità aranciate e per questo credo non faccia molto per me, ma vorrei riprovarlo in estate, con la pelle abbronzata. Prevedo di essere un unico glitter ambulante ad agosto, tenetevi forti.

Blushed Nudes Sunset Blush

157 More to Adore: è un rosa che tende alla perfezione. Non troppo scuro, non troppo baby, non è neon e credo sia molto versatile. I suoi glitter si notano soprattutto quando sbiadisce, cosa che fa opponendo molta resistenza. Mi piace tantissimo per quanto riesce a illuminare il mio incarnato, trovate qui un mio selfie in cui lo indosso con orgoglio.

Blushed Nudes More to Adore

407 Lust Affair: guardando il bullet c’è da avere paura, i glitter sono molto evidenti, ma una volta steso sulle labbra diventano impercettibili. È il più scuro dei sei, pur rimanendo molto naturale e versatile. Decisamente promosso.

Blushed Nudes Lust Affair

Spero che i rossetti The Blushed Nudes vi piacciano come sono piaciuti a me (con le dovute eccezioni), fatemi sapere cosa ve ne pare e se devo smettere di andare in freak out ogni volta che si parla di rossetti.

Bacini rosa (è il caso di dirlo) a voi!

Disclaimer: press sample. Post scritto da me (come sempre) e realizzato in collaborazione con Blogger Italia.

MAYBELLINE COLOR SENSATIONAL BLUSHED NUDES

7 Comments
  • Takiko
    Posted at 10:33h, 09 maggio Rispondi

    Dagli swatches avrei detto che l’effetto perlato non era troppo forte, ma sulle labbra si nota sì. Non so, non mi convince…

    • gliuppina
      Posted at 10:39h, 09 maggio Rispondi

      Sì, su alcuni colori in particolare si notano più che in altri e può non piacere! Però non sono frost, per carità, frost no. Non ancora. Non sono pronta.

  • Ale Dottedaround
    Posted at 10:23h, 10 maggio Rispondi

    Ma sai che invece Sunset Blush secondo me ti sta un sacco bene?
    Così come Pink Fling! *_*
    Da Simpson capisco la difficoltà nel trovare un rossetto rosa che non ci faccia sembrare Tanya Malibù (cioè la versione tarocca di Barbie Malibu, sigh).
    Pooi mi piace molto anche Love Affair, mentre gli altri non ti nascondo che mi fanno un po’ paura per l’abbinamento tra l’essere molto rosa e il contenere shimmer.
    Shimmer che, assieme al dilagare di finish metallici, per me sono il brutto presagio di un imminente ritorno al 2001 coi rossetti oro perlati à la Jennifer Lopez in My Love don’t cost a thing. Aiuto.

    PS: mi sa che te l’ho detto più volte ma lo ridico. Se tutti i post in collaborazione fossero così, quello del blogging sarebbe un mondo migliore.

    • gliuppina
      Posted at 10:27h, 10 maggio Rispondi

      Grazie Ale! Riguardando le foto in effetti riconosco che Sunset Blush è quello che si sposa meglio con il mio incarnato very yellow 🙂
      Non nascondo che condivido questo timore, i rossetti metallici che tanto amavo a sedici anni (ma perché, dio santo?) ora potrebbero rendermi fine ed elegante come una protagonista di Jersey Shore. AIUTO!

      Grazie, grazie Ale, di nuovo <3 mando molti abbracci sinceri :*

  • Lisbeth
    Posted at 21:22h, 12 maggio Rispondi

    Non sono affatto male questi rossetti per essere rosa (io ODIO il rosa!). Ho Lust Affair ed effettivamente i glitter non si vedono affatto, per fortuna. Mi ispira tanto anche Sunsert Blush, ma nel negozio in cui ho fatto acquisti aveva solo Lust Affair, appunto, e i due più chiari che non ho minimamente degnato di uno sguardo.
    Sono in generale dei rossetti carini, freschi e juicy, molto adatti alla stagione.

    • gliuppina
      Posted at 00:05h, 13 maggio Rispondi

      AHAHAH se odi il rosa sono il male in terra! Concordo sulla definizione, li trovo perfetti per questo periodo. Sunset Blush visto applicato l’ho rivalutato molto, all’inizio pensavo mi stesse malissimo. Se lo trovi arraffalo, merita molto! :*

  • Makeup: smokey eyes per un matrimonio (e qualche consiglio sparso) - Vanity Nerd
    Posted at 09:25h, 29 giugno Rispondi

    […] labbra ho scelto un nude rosato di Maybelline (recensito qui) che lasci tutta l’attenzione del caso al trucco occhi, ma è probabile che il giorno […]

Post A Comment