Il mio beauty per un viaggio oltreoceano

Ci siamo. Se tutto va bene domani voleremo per Nuova York per poco meno di due settimane: l’ansia per l’abbandono a casa dei miei gatti (accuditi da una persona fidata che andrà a nutrirli, per fortuna) mi sta già mandando ai pazzi, la valigia è incomprensibilmente già piena (urge rimuovere qualcosa) e il mio iPad non ha abbastanza roba per intrattenermi durante il volo, ma pazienza.

Sto dicendo a tutti che il viaggio è stato voluto da Andrea per festeggiare l’imminente arrivo dei suoi trent’anni e che io mi sarei accontentata di un’isoletta sperduta nel Mediterraneo, ma sono felice, davvero, di partire: non vado a NY dal 2011 (come se fossi un’habitué, ma quando mai!) e vorrei sostituire il ricordo del gelo torrido di quel marzo pazzo con una bella estate calda e appiccicosa.

Ma veniamo a noialtri, aficionados del profondo e complesso mondo beauty.

È quasi tradizione per me – quando posso – rompervi las pelotas scrivendovi cosa porto con me in vacanza a livello di makeup e skincare. L’ho fatto per brevi weekend e per viaggi un po’ più lunghi (di solito in estate me la svigno per una settimana), ma questa volta starò via per ben dodici giorni e volevo in realtà dimostrare come due giorni o dodici non è che cambi molto: se ho bisogno del correttore e del mascara per due settimane, ne avrò bisogno anche per pochi giorni. Ma comunque, procediamo.

Visto che a New York è probabile che venderò un rene per acquistare trucchi introvabili in Italia, non voglio portarmi troppe cose dietro. Per la skincare, invece, preferisco portare un po’ di tutto per non rischiare.

Makeup

In viaggio mi porto più o meno sempre le stesse cose: prodotti leggeri, funzionali e di cui mi fido ciecamente. Per ora non mi sto truccando minimamente gli occhi – a parte la solita matita waterproof Chanel e un po’ di mascara Helena Rubinstein – per cui punterò essenzialmente alla base: un fondotinta mat per uniformare l’incarnato, resistente e a prova di caldo torrido (è il solito Infaillible  24h-Mat di L’Oréal*), l’inseparabile correttore Naked Skin di Urban Decay, la cipria colorata Mineralize Skinfinish Natural di MAC nel colore Medium Dark – che utilizzo come un fondotinta minerale e che mi dà un colore naturalmente dorato – e il vecchissimo fard di Kiko (n.104) che è super compatto, facile da sfumare ma abbastanza intenso da vedersi sulle mie guance mangiablush. Per fingere anche oltreoceano di aver preso del sole sfrutterò la terra Sleek, che mi sarà d’aiuto anche la sera grazie al suo illuminante discreto ma d’effetto.

beauty_usa_2

Non è bellissima questa guida vintage dei miei genitori? La prima volta che sono stata negli USA avevo cinque anni. Ci sono tornata solo vent’anni dopo!

L’unica palette di ombretti che ha trovato spazio nel mio beauty è la Naked Basics di Urban Decay: di norma porterei anche una mini palette di Nabla, ma obiettivamente per ora non uso mai ombretti, e poiché temo di acquistarne altri in viaggio è più saggio così. Fondamentale invece un eyeliner in penna (il mio di Bourjois viene sempre con me in trasferta) e un gel per le sopracciglia: quello di Essence è piccolo ma qualitativamente impeccabile, sarà un ottimo compagno di viaggio.

beauty_usa_3

New York Low Cost. Low Cost, giààààà.

Il comparto rossetti non è definitivo fino a un secondo prima di partire. Cambio idea ogni venti secondi, ormai ci sono abituata. Intanto qualche certezza: la tinta NYX Monte Carlo, super resistente e di un rosso perfetto anche di giorno (non che ami queste distinzioni, ma ci siamo capiti), e un paio di toni più estivi: Closer* di Nabla – che non vedete in foto perché era nascosto dentro al beauty –  e Lodhi di Nars, che sta andando a male – pace all’anima sua – e che vorrei addirittura terminare prima che diventi inutilizzabile. In foto vedete un nude di Bourjois (n.39) donatomi da mia cugina, uno dei pochi nude rosati veramente strafighi perfino su una persona gialla come me.

Skincare

Questo è il versante su cui evito sempre di risparmiare spazio: preferisco affidarmi a prodotti che conosco mentre viaggio, anche se la tentazione di comprare cose nuove è sempre alta (e non nego di cedervi).

Per lo struccaggio non ho dubbi: le salviette di Shaka sono LA VITA LOCA. Detto così, in capslock e in modo ridicolo. Struccano tutto e riescono a non farmi bruciare gli occhi. Miracle! Le amo e venero. Ho preso due confezioni da viaggio per praticità, ma a casa uso il mega paccone da 25.

La mia ossessione però rimane quella dei capelli: oltre a una generosa dose di balsamo Splend’Or porterò l’Instant Mask di Nashi Argan*, l’unico prodotto che mi aiuta a fare una bella piega liscia mantenendo i capelli puliti per sei giorni (!!!). Prima di questa applico sempre la Lozione Anticrespo di Biofficina Toscana, perfetta anche nel caso in cui voglia tenere i capelli mossi. Per lo shampoo mi affiderò a dei campioncini di Planter’s*: lo Shampoo Luce Idratante con balsamo per capelli aridi sembra fare al caso mio.

Makeup: base

Per il viso porterò una mini size di crema Douglas della linea Naturals, la Face Cream Day con olio di Argan*, il contorno occhi di LabCare* e un esfoliante delicato di Nuxe, della linea Bio. Sul mio bel faccione userò anche il Detergente Delicato di Biofficina Toscana, prodotto multiuso che è anche un delicatissimo detergente intimo.

Per il corpo porterò una mini size di crema Philip B.*, dal profumo intenso e speziato, e la mia amata crema solare Anthelios XL di La Roche Posay, perfetta pure per il viso. Ovviamente anche lo stick per i tatuaggi di Clinians viene in viaggio con me. Per emergenze varie e per i capricci della pelle porto anche il sacro Graal di questa estate: Cicaplast Baume B5 di La Roche Posay, un balsamo lenitivo in grado di calmare la pelle in caso di irritazioni (sfregamenti, sudore, cerette invadenti – disgrazie di questo tipo).

Last but not least, altri prodotti per capelli: il set da borsetta di TEK*, che mi manda in brodo di giuggiole, e uno shampoo secco Colab a cui ho dedicato, nella mia mente, diverse ballate d’amore in endecasillabi sciolti.

beauty_usa_5

Ovviamente porterò anche una quantità spropositata di farmaci, pomate varie, fasce elastiche per i miei problemi articolari (vi ho già detto che ho in realtà 87 anni?) e due kg di lenti a contatto.

Spero di ricordarmi di mettere in valigia all’ultimo minuto il deodorante e il passaporto. Non si sa mai.

Che fate voi di bello? Spero vi possiate godere un po’ di meritato riposo, e in caso contrario tenete duro!

Vi mando rosei bacini.

Disclaimer: hey, i prodotti contrassegnati dall’asterisco magico mi sono stati inviati dalle rispettive aziende a scopo valutativo. Però giuro, sebbene siano tanti, non li ho messi qui di proposito. Sono prodotti che uso e di cui mi fido ciecamente. Nessuno mi ha chiesto di parlarne o di inserirli qua. That’s all, folks!

10 Comments
  • Takiko
    Posted at 11:52h, 09 agosto Rispondi

    Quando finirò di rosicare per l’invidia lascerò un commento sensato. Giuro.

    • gliuppina
      Posted at 14:38h, 09 agosto Rispondi

      Invece di rosicare mi dici cosa posso portarti? ❤

      • Takiko
        Posted at 18:29h, 09 agosto Rispondi

        Ahhhh <3

        Ma non devi disturbarti <3

        Comunque mi sono ripresa dall'invidia. Mi piace molto il tuo beauty perché é iper-essenziale come piace a me. E poi tanto là comprerai di tutto, quindi va bene così hahahahha

  • Beatrice - Strawberry makeup bag
    Posted at 12:00h, 09 agosto Rispondi

    Un minuto di silenzio per la mia invidia invidiosissima. …
    Ecco. Sei stata più che brava con il beauty, Io sarei partita con la makeup bag vuota ed avrei battezzato Sephora già in aeroporto xD che sarebbe stata una pessima idea tra l’altro e mi avrebbe costretta a nutrirmi di noodles in scatola per il resto del viaggio.
    Divertiti un sacco, e siccome farò la stalker su instagram mi aspetto un sacco di bellissime foto ed almeno uno snap dei tuoi piedi e del bicchiere Starbucks con un nome a caso scritto sopra, da vera blogger <3 Buon viaggio!

    • gliuppina
      Posted at 14:40h, 09 agosto Rispondi

      Dici che dovrei portare meno roba? Butto tutto? Che facciooohh? XD
      Grazie tesoro, prometto un moderato uso dei Social, se divento come una di quelle Bloggerzz che mi ritrovo a nascondere dal feed in queste circostanze fammelo sapere!

  • The Fashion Cat
    Posted at 13:20h, 09 agosto Rispondi

    Mai stataa NY ma spero di andarci prima o poi. Mi hai incuriosito con le salviettine struccanti Shaka, io sono ancora alla ricerca di quelle perfette per me. Le proveró!

  • lise.charmel
    Posted at 14:38h, 09 agosto Rispondi

    quante guide! 🙂
    ma come fai a partire con solo tre rossetti? io me li porterei tutti (poi metto solo il burrocacao)

  • Isabella
    Posted at 16:50h, 09 agosto Rispondi

    Invidia invidiosissima!!! Divertiti e non preoccuparti del rene che tanto ce ne hanno dati due di proposito 😀 (humour macabro delle persone che lavorano in sanità come la sottoscritta). Sono riuscita a portare solo 3 rossetti anche io nella mia ultima vacanza, solo che poi ne ho comprato un altro sul posto e ho preso anche un balsamo labbra. Le vie dell’inferno sono lastricate di buone intenzioni. Baciotti e buon divertimento!! PS: le magagne articolari accomunano noi Capricorni, ahimè. Prova col tai chi quan. 😉

  • Pamela
    Posted at 11:11h, 11 agosto Rispondi

    Buon viaggio allora!! E non dimenticare l’ESTA!!!! 🙂

  • S.
    Posted at 19:43h, 16 agosto Rispondi

    Arrivo quando ormai sei in viaggio da ANNI quindi chiedo solo a gran voce più di un post resoconto della vacanza, so già che saranno bellissimi e li amerò <3
    Mando baci MA SMETTILA DI CAMMINARE PER DIO

Post A Comment