Best of 2016: Makeup & more

Siamo nel 2017 da un paio di settimane ma è impossibile smettere di guardare indietro e fare un bilancio dell’anno passato. Sorvolando sulla preoccupante quantità di star decedute, oggi parleremo di cose ben più frivole: i preferiti del 2016. Il post è ideato da una task force di blogger coi controcavoli – Edel Jungfrau, Dotted Around, Drama&Makeup, Shopping & Reviews e Soffice Lavanda – ma è stato poi personalizzato da ognuna. Non troverete le stesse categorie in tutti i post, il che li rende indubbiamente più interessanti e personali. Ogni blogger ha stilato i suoi preferiti dell’anno appena trascorso, non solo nella categoria “trucchi e belletti” ma anche film, serie TV, prodotti culturali di vario genere e – perché no – cose fondamentali come i negozi online del proprio cuore. Enjoy!

Make-up

preferiti1

Primer viso
Maybelline – Baby Skin, Il Cancella Fatica Istantaneo (Warm Apricot)
Un primer in grado di minimizzare i miei odiati pori dilatati donandomi un effetto filtro bellezza meraviglioso (ve ne ho parlato in questo post).

Primer occhi
Urban Decay – Primer Potion Anti Age.
Uso il classico Primer Potion da sempre, la versione antiage è praticamente identica e se riesce a farmi sembrare anche meno anziana ben venga.

Fondotinta
L’Oréal – Infaillible Mat (colore 12 per l’inverno)
Non riesco a separarmi da questo fondotinta, che avevo ricevuto secoli fa (recensito qui) e che poi ho ricomprato con sommo amore. Dura tutto il giorno, ha una coprenza media e non secca eccessivamente la pelle. Prezzo super, inutile dirlo, ma altissima qualità. Lo amo sempre, in estate, in inverno e in tutte le mezze stagioni (scomparse).

Correttore
Urban Decay – Naked Skin Weightless Complete Coverage Concealer
Vi ho parlato da poco di questi correttori, miei alleati indispensabili per mettere il naso fuori di casa. Trovate la recensione qui.

Cipria
Hourglass – Ambient Lighting Powder in Dim light
Questa cipria è in grado di trasformare la mia faccia, farla sembrare più bella e radiosa. Si trova in una palette  che contiene anche un illuminante e un bronzer (ottimi), ma è venduta anche singolarmente, e se volete fare un investimento ve la consiglio caldamente.

preferiti2

Blush in polvere
Nabla – Kendra*
Forse la tonalità che più si intona al mio incarnato giallo simpson. Non è iperpigmentato ma con un paio di passate fa il suo dovere, e quando lo metto mi fa sembrare più sana. L’ho adorato e non me lo aspettavo. Ti voglio bene Kendra.

Blush in crema
Armani – Blushing Fabric
Da quando ho comprato questi blush in crema a una svendita L’Oréal (parliamo del 1876) non ho più avuto l’esigenza di comprare altri prodotti simili. Quindi sì, questa meraviglia rimane in cima al mio cuore dal 2014.

Prodotto per contouring
Sleek – Face Contour Kit
Un acquisto fatto in viaggio – a Londra, se non erro – che si è rivelato utilissimo. La terra di questo kit è ben pigmentata, la uso sia per il contouring (fatto male, ovviamente) sia per fingermi abbronzata. Il pack super compatto lo rende perfetto per viaggiare. Dovreste averlo? Per quello che costa, sì.

Illuminante
Douglas – Maxi Highlighter
Ah! Un altro prodotto super economico (costa meno di 10 euro) ma dalla resa pazzesca. Ho tanti illuminanti ormai, ma amo il modo in cui questo stick fa risaltare i miei zigomi. È facile da applicare e ha una tonalità bellissima. Luv.

preferiti3

Matita occhi
Chanel – Stylo Yeux Waterproof (n.88 ma anche n.10)
Vabe’, credo sia ridicolo parlarvi ancora di questa matita. Tra poco saranno dieci anni di utilizzo ininterrotto. Non vivo senza.

Eyeliner
Maybelline – Star Wars Eyeliner
Lo giuro: il fatto che sia una mezza fanatica di Star Wars e che questo eyeliner sia il migliore di sempre (!) è una pura coincidenza. Si tratta di un regalo che Ale Soffice Lavanda mi ha portato dal Giappone e, vi giuro, non esiste un eyeliner più facile da usare su questo Pianeta. Adatto anche per impedite. Ovviamente era un’edizione limitata, per giunta mai arrivata in Europa. Prevedo disperazione a breve.

Prodotto per le sopracciglia
Nabla – Brow Divine in Jupiter*
Ve ne ho parlato in questo post e niente: da quando ce l’ho la uso sempre se voglio definire le sopracciglia (altrimenti vado di mascara per sopracciglia e ciao). Tiene testa a prodotti ben più cari, super consigliata.

Ombretto in crema
Nabla – Birki*
Riesce a rendere omogeneo il colore delle mie palpebre, impresa nella quale non riesce nemmeno il correttore, e per questo l’ho adorato. Adesso, devo ammetterlo, il mio preferito è diventato Morning Glory (sempre di Nabla), ma questa è un’altra storia.

Palette

Tarte – Tartellette
Questa famigerata palette di ombretti opachi ha conquistato lentamente il mio cuore. L’ho commissionata al mio amico Claudio durante il suo viaggio a New York un anno e qualche mese fa, visto l’hype dell’intero Internet per gli ombretti Tarte. Ne vale la pena? Sì, no, forse? Per alcuni ombretti sicuramente. Non è da strapparsi i capelli ma l’ho usata tutto l’anno e non ho voluto praticamente nient’altro che lei. Gli ombretti sono molto scriventi e morbidi, tutto sommato.

Ombretto
Nabla – Desire*
Compensiamo l’eccesso di ombretti opachi con qualcosa di sbrilluccicante: un bellissimo ombretto color oro rosa firmato Nabla. Ottimo per illuminare l’angolo interno, si abbina con tutto.

preferiti5
Pennello viso
Real Techniques – n.300 Tapered Brush
Perfetto per il blush, ma anche per l’illuminante o per un’applicazione precisa di qualsiasi cosa si voglia mettere sulle guance: oltre a essere bellissimo, il Tapered Brush è un ottimo pennello.

Pennello occhi
Real Techniques – n.200 Oval Shadow
Un pennello per sfumare l’ombretto in modo veloce e – per me – facile. L’ho usato con gli ombretti Tarte e sembrano fatti per stare insieme. È molto grande, per cui potrebbe non essere adatto a tutti i tipi di occhi, i miei sono enormi e a palla, quindi ok. Questo, come il Tapered, faceva parte del Bold Metal Set che mi hanno regalato S. e Bea un anno fa, ma ne ho ricevuto un altro per Natale (grazie Ale!) e stappo champagne per la felicità.

preferiti4

Matita labbra
Urban Decay – 24/7 Glide-on Lip Pencil in Ozone
Una “normale” matita trasparente cerosa, la fanno anche altri marchi, ma questa qui funziona particolarmente bene su di me: la uso come base e i rossetti non si schiodano più (salvo mangiare roba fritta, per quella non c’è rimedio).

Top 5 Rossetti
È stato per me l’anno dei rossetti nude e/o rosa. La mia ricerca di un rossetto perfetto in questa tonalità ha raggiunto il suo scopo solo a dicembre, quando Beatrice mi ha regalato Secret Salma di Charlotte Tilbury, che non vedete qui perché obiettivamente è arrivato alla fine del 2016. Per il resto, ecco i rossetti che ho amato di più in questo anno:

Kat Von D – Everlasting Liquid Lipstick in Bauhau5 (foto)
Nabla Cosmetics – Diva Crime in Closer* (foto)
NYX – Monte Carlo
Bourjois –  Rouge Edition 12 Heures n.31
Maybelline – More to Adore* (foto, recensione)

preferiti7

Top 5 skincare/haircare

Nashi – Instant Mask
Spray dopo shampoo che toglie il crespo, mi aiuta a fare qualsiasi tipo di piega e mantiene i capelli puliti per giorni pur contenendo siliconi, segno che spesso certi luoghi comuni – in cui credevo pure io – sono infondati. 

Laboratorio della Farmacia – Trattamento Cellulite
Una crema anticellulite che funziona davvero, vorrei averne un barile anziché un misero barattolo. L’ho recensito qui, me lo avevano mandato per testarlo ma – come potrete intuire – l’ho ricomprato.

Colab – Dry Shampoo (London)
Lo shampoo secco non è un argomento sexy ma che importa: con questi di Colab do una bella rinfrescata alla chioma, la profumo e la rendo più leggera. Indispensabile per far “durare” i capelli un giorno in più. Ho provato varie profumazioni ma London rimane la mia preferita.

Shaka – Salviettine struccanti
Non riesco a concepire la mia esistenza senza queste salviettine. Tolgono qualsiasi traccia di trucco e non mi irritano gli occhi. Da menzionare il fatto che siano super economiche (si trovano all’OVS). Big love.

Alma K – Burro corpo
Un fantastico burro per il corpo che idrata, profuma (non in modo invadente però) e lascia la pelle elastica. L’ho recensito qui e sono alla seconda confezione.

Varie ed Eventuali

Negozio Online

Mentirei se dicessi che non sono drogata di Amazon. Quest’anno ho scoperto anche il famigerato Zalando – spedizioni e resi gratis, ahw! – e Zooplus per i miei gatti. Sì, adoro gli acquisti online.

App

Telegram.
Rispetto a Whatsapp ha gli adesivi, e questo dovrebbe bastare. Ma la verità è che se il telefono mi si rompe (o lo perdo), posso accedere a Telegram dal computer o dal tablet senza problemi: salva tutto in cloud, non solo le conversazioni ma anche i file scambiati. Whatsapp invece anche sul web prevede che il tuo telefono sia acceso e funzionante, e dopo un po’ i file non sono più disponibili.

Libro

Carver – Cattedrale, Principianti.
Aver scoperto Carver a trent’anni è imperdonabile. Avevo letto il suo saggio sulla scrittura da piccolissima (e l’ho riletto un anno fa) ma senza aver presente i suoi racconti era tutto inutile. Non so esprimere in poche righe quello che mi suscita questo scrittore. Le sue poesie, i suoi racconti, sono un modello (inarrivabile) di letteratura, qualcosa che ti segna per sempre, senza cui non potrai più vivere.

preferiti6

Film

Star Wars – Il risveglio della Forza.
È uscito a dicembre 2015 ma è stato il protagonista del 2016, di fatto. Benché sia una copia carbone di Una Nuova Speranza, mi ha fatto impazzire. Da vedere rigorosamente in inglese, altrimenti Kylo Ren vi farà ridere il doppio con la sua voce da preadolescente. J.J. Abrams anche se tutti ti odiano, I love you.

preferiti9
Serie TV

Doctor Who
Grazie a Netflix questo è stato l’anno delle serie tv. Ne ho viste tantissime ma quella che ho amato di più è Doctor Who, che non avevo mai visto. Avventura, ironia, intelligenza, accento inglese: cosa chiedere di più?

preferiti8

Album

La Rappresentante di Lista – Bu Bu Sad

So a memoria tutte le canzoni de La Rappresentante di Lista e anche se non ho la bellissima voce di Veronica amo cantarle a squarciagola. Dario, l’altra metà della band, è di Palermo come me, frequentavamo lo stesso liceo e sin da allora mi è noto il suo talento smisurato per la musica (credo sappia suonare qualsiasi cosa). Date un ascolto a questo album (lo trovate qui), non ve ne pentirete.

Il rumore del fiume in piena
mangiava la strada
quando la neve finirà
mi sentirò sola
travestiamoci da morti
quando ci troveranno per strada, per strada, per strada, per strada

preferiti10

Viaggio

Vi ho ammorbato su Instagram e non credo ci sia bisogno di dirlo: New York.
Qui la prima parte del racconto di viaggio, qui la seconda.

highline3

Per quest’anno è tutto, il post è gigalungo e probabilmente non ne avrete letto neanche il 10%, sorry. Ho tolto molte categorie rispetto agli anni passati perché è stato un anno più sobrio, forse meno allegro – non saprei. E vorrei sottolineare che non ho un mascara preferito, un vero scempio!

Vi mando bacini e mi raccomando, andate a guardare i post delle altre perché sono delle vere e proprie miniere di bei consigli! Per comodità li trovate anche qui: Edel Jungfrau, Dotted Around, Drama&Makeup, Shopping & Reviews e Soffice Lavanda.

Disclaimer: i prodotti contrassegnati dall’asterisco mi sono stati inviati nel corso dell’anno a scopo valutativo. Li ho inseriti qui mea sponte, perché li ritengo veramente validi. Come spesso accade nessuno mi ha chiesto di scrivere questo post né lo ha sponsorizzato.

19 Comments
  • Alessandra
    Posted at 10:11h, 16 gennaio Rispondi

    Ahhh, sono felice di vedere due miei regali qui dentro <3 Vuol dire che sono stati apprezzati.
    Anche per me il 2016 è stato l'anno della scoperta dei nude-rosati. Che devo prendere quel rossetto della Charlotte pure io? XD
    Mi hai convinta sul pennello da blush della RT. Ce l'avevo nel carrello da un po' ma mi sa che stavolta cedo…

    • gliuppina
      Posted at 10:23h, 17 gennaio Rispondi

      Sì, super apprezzati Ale <3 grazie!
      Ho visto che anche tu hai rossetti rosati, OVVIAMENTE devi provare Secret Salma. Prendilo, do it! Oppure aspetta che spero di scriverci un post a breve (già, coi miei tempi biblici... vabe' insomma abbi fede).
      Quel pennello è davvero figo, non lo consiglierei a una niubbona che ha pochi pennelli ma per noi malate mentali è super bello 😀

  • S.
    Posted at 14:55h, 16 gennaio Rispondi

    Troppe cose interessanti in un post solo! Il trattamento anticellulite forse lo voglio.
    La Tartellette la voglio da mesi ma oggettivamente ho un sacco di ombretti..mi segno i libri.
    bacini!

    • gliuppina
      Posted at 10:25h, 17 gennaio Rispondi

      La Tartellette non ti serve, soprattutto ora che hai la Ultimate Basics (e per colpa tua ce l’ho anche io, grrr).
      Quell’anticellulite è favoloso, ma lo è altrettanto l’olio Cien che uso sempre grazie a te.
      Se non hai ancora letto Carver è arrivato il momento (magari in inglese, tu che puoi!).
      PCIU

  • Beatrice - Strawberry makeup bag
    Posted at 15:56h, 16 gennaio Rispondi

    Letto tutto il post, anche se in due tempi perchè col singhiozzo non riiuscivo a continuare 😉
    Potrei lasciarmi andare ad uno sproloquio infinito su Doctor who ed il risveglio della forza ma cercherò di mantenere un certo contegno e mi limiterò a dondolarmi e fischiettare come BB8 <3
    Beauty wise, adoVo gli shampoo Colab. Credo di averne una scorta imbarazzante in un cassetto, perchè non posso concepire l'idea di rimanere senza e dover attendere i tempi di spedizione, per cui faccio come quei pazzi che in cantina accumulano scorte di salsa barbeque e detersivo per l'apocalisse zombie.
    Il fondo L'oreal è uno dei miei top 5 e non vedo l'ora di provare il nuovo Total cover ed il pro glow, ammesso che arrivino da noi ad un certo punto. Provandolo alla cieca non avrei mai detto che fosse un fondotinta drugstore. Lo amo <3

    • gliuppina
      Posted at 10:27h, 17 gennaio Rispondi

      Muoio! Anche io dovrei avere un mega cassetto pieno di Colab, tra l’altro per il Black Friday ho fatto un ordine ma alla fine li ho regalati alle mie cugine, forse me ne sto pentendo amaramente! (rido comunque ancora per l’immagine di accumulatori di salsa barbeque e detersivo).
      Credo che diffonderò il tuo commento urbi et orbi perché ogni volta che consiglio il fondotinta L’Oréal la gente abituata a roba cara mi guarda male ;_;

  • Lisbeth
    Posted at 16:42h, 16 gennaio Rispondi

    Adoro anche io il fondotinta L’Oreal, non appena terminerò quello di YSL in uso, tornerò all’Infallible Mat. Carver non lo conosco, devo rimediare. Mentre il mio album del cuore per il 2016 è senza dubbio Loreto Paradiso dei Selton.

    • gliuppina
      Posted at 10:28h, 17 gennaio Rispondi

      Carver te lo consiglio caldamente, Cattedrale soprattutto 🙂 se ti piacciono i racconti (anche molto brevi) ti piacerà.
      Oh, i Selton <3 quasi quasi li ascolto subito, questo album l'ho sentito un paio di volte solamente 🙂

      • Lisbeth
        Posted at 18:56h, 18 gennaio Rispondi

        Ancora meglio! Sto facendo fatica a leggere ultimamente e ai romanzi preferisco graphic novel e raccolte di racconti…
        I Selton la scorsa estate li ho visti dal vivo tre volte, li amo smisuratamente!

  • Silvia
    Posted at 17:05h, 16 gennaio Rispondi

    Quante cose belle, Elena! *_*
    Ma Morning Glory… dici che devo averlo? DEVO? XD
    Vedo che le Brow Divine spopolano tra i nostri post, e se lo meritano, per Odino!

    Bacini rosei a te, dolcezza! :*

    • gliuppina
      Posted at 10:32h, 17 gennaio Rispondi

      Morning Glory è molto chiaro, però mi fa impazzire! illumina molto la zona e può essere usato anche come primer (perché in effetti è un po’ un colore anonimo, non so come descriverlo!). A me però piace assai <3
      Le Brow Divine meritano veramente, non vedo ragione di usare altre matite!

      Pciù :*

  • Linda
    Posted at 20:28h, 16 gennaio Rispondi

    Mi hai incuriosita con il fondo L’Oréal, me lo segno per acquisti futuri!
    Morning Glory dovrà essere mio quando qualche ombretto in crema si degnerà di terminare!
    Per me il 2016 è stato l’anno dei marroni.
    E se parliamo di serie tv, beh Stranger Things vince a mani basse 🙂

    • gliuppina
      Posted at 10:33h, 17 gennaio Rispondi

      Stupendo Stranger Things, non posso che essere d’accordo!
      Il fondo L’Oréal devi assolutamente provarlo, è una piccola meraviglia low cost 🙂

  • Ale Dottedaround
    Posted at 23:32h, 16 gennaio Rispondi

    Le teste di moro! <3
    Le usi come portapennelli? Perché potrebbe essere tipo l'idea più geniale incontrata finora in questo 2017.
    (Nutro una sorta di fissazione per le teste di moro – ma solo quelle belle – e le maioliche siciliane che forse dovrei approfondire con uno bravo)

    Qua la mano per Birki di Nabla e la cipria Hourglass. E la Brow Divine.
    Mi intrigano parecchio il fondotinta di L'Oreal di cui continuo a leggere solo lodi (devo verificare se la colorazione più chiara in UK è rosata o, speriamo, giallo Simpson!), quell'eyeliner Maybelline (damn you edizioni limitate per il Giappone…) e pure lo spray Nashi (hai detto anticrespo?) e le salviette perché se sono delicate ed efficaci, bingo.

    Bacini rosa coi rossetti abbinati

    PS: Carver devo ancora leggerlo. Ecco. 🙂

    • gliuppina
      Posted at 10:41h, 17 gennaio Rispondi

      Sapevo avresti apprezzato le teste di moro!
      Sì, le uso per i pennelli molto alti come questi di RT, non ce ne entrano molti (anzi…) e infatti hanno una funzione più decorativa che altro. Però quando le ho viste non ho resistito, sono bellissime (anche se Bea dice che sono creepy). Il signore che le fa (e che ha il negozio a Sciacca, lontanissimo sigh) le usa come portapenne.

      Io del fondo L’Oréal uso la 12 pur essendo giallo simpson, mi ci trovo molto bene ma non vorrei dare consigli sballati, anche perché il nome dice ROSE e insomma, ehrm, coff coff.

      Bacini, tanti!

  • shoppingandreviews
    Posted at 22:11h, 17 gennaio Rispondi

    che carrellata fantastica *_*
    mi segno un po’ di cosine <3
    ho appena realizzato di aver saltato i film…. ho completamente dimenticato star wars, a me è piaciuto un sacco l'episodio VII!
    il fondo l'oreal lo punto da quando ho letto la tua recensione, ma non ho ancora capito che accidenti di colore prendere XD visto che usi il 12 potrei quasi quasi tentare e buttarmi, mal che vada so a chi darlo lol
    bellissima la tartelette!

    • gliuppina
      Posted at 23:48h, 18 gennaio Rispondi

      Eccoti! Dannato filtro anti-spam, come ha osato nasconderti!
      Che bello che anche a te sia piaciuto Star Wars, la gente è troppo incacchiata con questo episodio e non capisco quasi il perché, snort!
      Il fondo devi provarlo assolutamente, io il 12 l’ho preso all’estero perché credo che qua non ci sia, ma in caso penso si trovi facilmente online.
      Tartellette bella e dannata, un po’ troppo hype per lei! Ma esteticamente nulla da obiettare, è bellina 😀

  • siboney2046
    Posted at 23:26h, 21 gennaio Rispondi

    I pennelli della collezione Bold metallic di Real Techniques sono tutti ottimi, io amo il Flat Contour!

  • Ali
    Posted at 16:43h, 23 gennaio Rispondi

    Birki è stato uno dei miei preferiti da quando è uscito, forse è l’ombretto Nabla che ho usato di più! E anche il Bold Metallic per il blush lo trovo fantastico!

Post A Comment