Catrice – Liquid Camouflage, il mio correttore low cost preferito

Ho ravanato a lungo nel mio archivio per essere certa di non avere ancora dedicato un post al correttore Catrice Liquid Camouflage che da un bel po’ di tempo mi ha rapito il cuore (o meglio, le occhiaie). Ve ne ho accennato varie volte, ma credo che dopo più di due anni di utilizzo ininterrotto sia giunto il momento di farne una recensione.

correttore catrice liquid camouflage recensione

Liquid Camouflage – High Coverage Concealer by Catrice. Una recensione col cuore e con le occhiaie

Come alcuni dei miei assidui seguaci (ormai plurinovantenni) sapranno, il correttore è il mio cosmetico preferito in assoluto. Il motivo è semplice: le mie occhiaie sono, da sempre, il mio difetto più grande (se vogliamo sorvolare sulla mia irascibilità). Oltre ad avere dei magnifici semicerchi violacei sotto gli occhi, ho anche le palpebre molto pigmentate (di MARRONE), per cui sì, senza correttore non riesco a fare praticamente niente.

Fatta questa estremamente necessaria premessa che mi penalizzerà agli occhi di Padron Google, veniamo al Liquid Camouflage di Catrice, un correttore low cost (parliamo di quasi 4 euro a pezzo) dalla resa eccezionale.

Prima di sottomettere la mia intera persona a questo copriocchiaie (chiamiamolo così anche se non è molto profescional), usavo il Naked Skin di Urban Decay, un ottimo correttore, molto idratante e coprente, il cui unico difetto era fondamentalmente il prezzo (prima costava 23 euro, oggi ne costa 28: per una che consuma ettolitri di prodotto al mese, non sono pochi). Ah, e anche una texture forse un po’ troppo liquida (ma comunque ottima).

Prima di passare al Catrice li ho usati in combinazione: con il Naked Skin correggevo il viola delle occhiaie, con il Catrice – allora disponibile solo in tonalità super chiare – illuminavo la zona.

POI, finalmente, Catrice ha lanciato un sacco di nuove colorazioni, perfette per correggere anche le mie orride occhiaie viola blu marròn. E lì l’amore è sbocciato, è cresciuto, fino a culminare in un matrimonio cosmetico che va avanti alla grande da diverso tempo.

Perché amo questo correttore da pochi spicci?

Lo so, là fuori c’è una fetta di pubblico che ha un’avversione per i prodotti low cost. Se a mia cugina (non farò nomi) propongo un fondotinta L’Oréal (che comunque non è nemmeno low cost), lei andrà a comprarsi quello Chanel (true story). Alcune persone sono ancora convinte che nei prodotti economici si celi l‘effigie di Satana (e forse anche alcuni suoi umori corporali, non so),  eppure in questo caso, ve lo assicuro, il prezzo basso non nasconde nessuna fregatura.

Ma quindi, perché sono così deeply in love con il correttore Liquid Camouflage di Catrice?

Prima di tutto per la texture. Anche quando in negozio si trovavano solo i colori 010 Porcelain e 005 Light Natural – perfetti per trasformare le occhiaie in un grigio polvere davvero trendy – quello che apprezzavo da morire era proprio la sua consistenza: morbida, perfetta per il mio contorno occhi secco, ma comunque ferma, sottile, di rapido assorbimento.

Parliamo di un correttore che si può stratificare: io normalmente uso due colori, uno per correggere (015 è il mio prefe), un altro per illuminare (010 for the win). Pur facendo vari strati, non si incappa mai nel rischio di avere pieghette o altre schifezze (almeno, nella la mia esperienza).

Parliamo poi della durata. Il Liquid Camouflage di Catrice viene presentato come waterproof e resistente per 12 ore. Mi sento di dire che non hanno mentito: ogni sera, quando mi strucco, lui è lì. Sempre!

Certo, se sono particolarmente stanca o se ho il contorno occhi molto secco càpita che al tardo pomeriggio io debba dare una ritoccata al trucco col colore più chiaro, ma rientra tutto nella norma.

Un’altra cosa che amo è la varietà dei colori. Come vi dicevo prima, il mio preferito per correggere le mie occhiaie violacee è Honey 015, un beige giallognolo né troppo chiaro, né troppo scuro, che alterno senza una precisa ratio a Light Beige 020. Anche da soli sanno il fatto proprio, ma se voglio apparire un po’ più fotoscioppata (cioè sempre), aggiungo un tocco di Porcelain 010 o di Light Natural 005, che vi sconsiglio di usare da soli come ha fatto mia sorella (che schifo questo copriocchiaie, non lo userò mai più! Sembro un panda! – e grazie, direi).

Ho anche il Natural Rose 07, che però è un po’ troppo rosa per me: probabilmente è perfetto per chi ha poche occhiaie e un sottotono rosato.

Infine, se la cosa può interessare, ha anche un profumo ottimo, cosa che la mattina mi mette un po’ di buonumore nonostante il riflesso allo specchio.

Catrice Liquid Camouflage Correttore

Spugnetta, pennelli o dita: come lo applico?

Il Liquid Camouflage si presenta in una magnifica confezione di plastica rigida dotata di applicatore con spugnetta (per intenderci, quello dei lucidalabbra).

Il mio metodo preferito per stenderlo è il pennello (il Setting Brush di BBCream Italia rimane il mio pupillo cui dedico poesie d’amore ogni dì, ma anche quello di Sephora è ottimo, ne ho ben due), anche se ultimamente le mini spugnette hanno cominciato a fare breccia nel mio corazòn, perché assorbono il prodotto in eccesso facendo un ottimo lavoro (le mie preferite sono quelle gialle di Primark ma così fighe non le fanno più, trovo solo quelle dure come armadi a muro che non vanno affatto bene. Meglio allora quelle Real Techniques).

Ogni tanto, in momenti di fretta epocale, uso le dita: niente di male, per carità, ma la texture molto idratante secondo me ha bisogno di qualcosa che la contenga, sfumi e fissi. Per questo, solitamente, preferisco usare un pennello sporco rischiando l’ebola che usare le dita. Ehrm.

Dove si compra? Prezzo? Seguo (cit. commentatori dementi su Facebook)

Catrice, se non lo sapete già, si trova in quei negozi che rivendono anche Essence: Coin, Upim, OVS, Scarpe & Scarpe (ebbene sì), e altri che beatamente ignoro. Il lato negativo di questi stand è che sono quasi sempre saccheggiati da persone dotate di zero rispetto per le cose altrui, roba da far impallidire un’orda di Unni, per cui potrebbe capitarvi di acquistare un correttore che – chissà – magari è stato aperto, provato, e rimesso a posto.

Fate quindi attenzione e acquistate SOLO correttori con lo scotch intorno o con l’adesivo intatto. In alternativa, fate degli ottimi acquisti online: io l’ultima volta ho fatto scorta su Maquillalia.com (per sapere cosa penso di questo sito trovate un vecchio post qui).

Il prezzo è di 3,99 euro  per 5 ml, la stessa quantità del Naked Skin di Urban Decay. A me un tubetto dura davvero tantissimo tempo, perché basta poco prodotto e non c’è bisogno di esagerare con le quantità.

Se siete arrivati fin qui, congratulazioni! Aspetto di sentire qual è il correttore del vostro corazòn, mentre approfitto di questo spazio dei saluti (ciao mamma) per ringraziare Daniela che mi ha fatto scoprire questo super prodotto.

Disclaimer: i prodotti citati in questo articolo sono stati acquistati da me, non ho nessun rapporto con l’azienda produttrice e nessuno mi ha pagato per scrivere questo articolo. I link non sono affiliati o sponsorizzati.

5 Comments
  • Beatrice
    Posted at 10:13h, 16 ottobre Rispondi

    Gli umori corporali di Satana dentro i prodotti low cost mi hanno steso! Anche io adoro questo correttore, pur non avendo tante occhiaie lo utilizzo sotto gli occhi fino ai lati del naso per dare una bella piallata ai pori dopo il fondotinta. Non sono neanche invogliata a provare altro sinceramente! Satan…ehm Catrice for the win! <3

  • Angie
    Posted at 10:13h, 16 ottobre Rispondi

    Anche io m i trovo strabene con questo correttore! E’ spettacolare! La mia tonalità è la 020 che copre e illumina, adoVo!

  • Vincenza grimaudo
    Posted at 10:28h, 16 ottobre Rispondi

    Appena ho letto correttore coprente e idrantante sono.svenuta. Poi hai parlato del naked skin ed, ehm, per me quello è acqua. Al momento.ho.l’erase paste di benefit e va benino, anche se si sposta troppo. Sapresti dirmi se si somigliano almeno.un po’? Passare al low cost sarebbe fantastico!

  • Silvia
    Posted at 11:26h, 16 ottobre Rispondi

    YAAAS, Catrice ci ha rubato il corazon a tutti, pare. Io ho avuto una breve parentesi con il Makeup Revolution conceal and define ma sono tornata al camouflage perché la texture e la durata sono imbattibili.

    Ah, bentornata!!

  • Linda
    Posted at 19:05h, 21 ottobre Rispondi

    La tonalità 020 ha rapito il mio cuore!
    E pure lo applico con il pennello, trovo che la sia la stesura migliore.
    Ps: Mi sono mancati i tuoi articoli e il tuo modo di scrivere!

Post A Comment